Iran: prevista esercitazione militare nell’Oceano Indiano

Pubblicato il 10 dicembre 2018 alle 11:45 in Iran Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Marina iraniana sta pianificando un’esercitazione militare su larga scala nell’Oceano Indiano per incrementare e mettere alla prova la potenza del Paese. Le manovre, secondo quanto riportato dal quotidiano iraniano Teheran Times, verranno effettuate nel corso dei mesi invernali, entro il perimetro delle acque territoriali iraniane, a Sud, e verranno coordinate dal vice comandante della Marina, l’ammiraglio Hamzeh Ali Kaviani. L’esercitazione includerà due sottomarini di classe Ghadir, capaci di lanciare missili terra-aria, siluri e mine attraverso le acque basse e impervie de Golfo Persico.

Il 2 dicembre, Teheran ha testato il suo cacciatorpediniere Sahad, il più avanzato in suo possesso, che è dotato di proprietà capaci di evadere i radar ed è in grado di sostenere viaggi di almeno 5 mesi senza mai necessitare di rifornimento. Il Sahand possiede altresì una pista per gli elicotteri, lanciatori per siluri, pistole anti-aerei e anti-navi, capacità elettroniche e lanciatori di missili. Tale cacciatorpediniere costituisce la terza delle fregate classe Mowj costruite dall’Iran dopo la Jamaran e la Damavand, ma le sue capacità operative e le sue dimensioni maggiori lo rendono doppiamente più forte in termini di caratteristiche offensive e difensive. 

Nel febbraio 2017, le forze navali iraniane hanno effettuato manovre su larga scala, in un’operazione chiamata in codice Velayat 95, nel Nord nell’Oceano Indiano. Tale esercitazione ha avuto luogo in un’area di 2 milioni di km quadrati, tra lo Stretto di Hormuz, il Mare dell’Oman, il Nord dell’Oceano Indiano e lo Stretto di Bab-el-Mandeb, ed ha incluso la partecipazione di sottomarini, navi da guerra ed elicotteri militari. 

Negli ultimi anni, l’Iran ha investito massicciamente nello sviluppo del settore della Difesa, cercando di raggiungere l’autosufficienza nella produzione di equipaggiamento militare. Di pari passo, Teheran ha altresì condotto diverse esercitazioni militari per testare le proprie capacità difensive e testare tattiche militari più moderne. Da parte sua, il governo iraniano sostiene che le proprie capacità militari non pongano alcuna minaccia nei confronti di altri Paesi, asserendo che tutte queste manovre hanno soltanto uno scopo difensivo.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.