Corea del Nord – Cina: incontro a Pechino

Pubblicato il 7 dicembre 2018 alle 16:17 in Cina Corea del Nord

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente cinese, Xi Jinping, ha incontrato a Pechino il ministro degli Esteri nordcoreano, Ri Yong-ho, venerdì 7 dicembre. Dopo il colloquio, avvenuto a porte chiuse, il ministro degli Esteri cinese ha riferito che il presidente Xi ha sottolineato la speranza che la Corea del Nord e gli Stati Uniti possano incontrarsi a metà strada e rispondere alle rispettive preoccupazioni.

Ai microfoni della stampa, Xi ha aggiunto che la situazione internazionale e regionale, così come la situazione nella penisola coreana, rimane tutt’ora in divenire, quindi gli scambi tempestivi e il coordinamento delle posizioni tra Cina e Corea del Nord sono ancora estremamente essenziali.

Il ministro Ri ha affermato che l’impegno della Corea del Nord per la denuclearizzazione e la salvaguardia della pace e della stabilità nella penisola coreana sono rimasti invariati, secondo la dichiarazione del Ministero degli Esteri cinese. Il rappresentante nordcoreano, durante l’incontro con il consigliere di Stato cinese, Wang Yi, ha detto che la Corea del Nord spera di costruire “una necessaria fiducia reciproca” con gli Stati Uniti e “muoversi nella stessa direzione”.

 Ri, che dovrebbe lasciare la Cina sabato, ha visitato la Siria questa settimana. Kim invece ha visitato la Cina tre volte quest’anno per incontrare Xi. Si attende una visita del presidente Xi a Pyongyang a breve, secondo delle fonti diplomatiche.

Il mese scorso, la Corea del Sud ha detto che il presidente cinese intendeva visitare la Corea del Nord l’anno prossimo sotto invito del leader Kim, fatto che renderebbe Xi il primo leader cinese a farlo dal 2005. Lo scorso fine settimana, Trump ha detto che probabilmente incontrerà ancora Kim Jong-un a gennaio o febbraio, con tre possibili siti presi in considerazione per il loro secondo incontro. I due paesi hanno tenuto colloqui per un secondo incontro dopo il summit di Sigapore, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa Reuters.

La Cina è il più importante sostenitore economico e diplomatico della Corea del Nord, anche se non appoggia l’ambizione nucleare e i programmi missilistici del leader nordcoreano, Kim Jong-un. I legami tra i due Paesi si sono rafforzati nell’ultimo anno, grazie al miglioramento del clima internazionale a giugno, dopo il summit di Singapore, dove il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump e Kim si sono impegnati a lavorare per la denuclearizzazione per ristabilire la pace nella regione.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.