La Russia presenta il nuovo caccia di quinta generazione Su-57

Pubblicato il 14 novembre 2018 alle 21:00 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Jurij Belyj, Direttore dell’Istituto di Ricerca Scientifica di Design Industriale “V. V. Tichomirov” ha parlato della superiorità del motore di secondo stadio del caccia di quinta generazione russo Sukhoi Su-57 sugli analoghi caccia di quinta generazione occidentali. L’esperto è stato intervistato dal canale televisivo Zvezda.

Grazie alla “visione” ad alta precisione, l’aereo è in grado di localizzare fino a 30 bersagli aerei, compresi i missili cruise, ha sottolineato Belyj.

Lo specialista ritiene inoltre che l’aereo russo sia più avanzato rispetto alle ad altri caccia di quinta generazione. “Direi che a questa generazione, la 5+, corrisponde un motore a spinta specifica, consumo specifico e peso specifico”.

Il progettista ha sottolineato che, in termini di gravità specifica, il motore è un prodotto completamente nuovo e non ha nulla a che fare con il motore del Su-35. La nuova tecnologia permetterà ai caccia di decollare e guadagnare quota più velocemente, manovrare con grande sovraccarico durante il combattimento aereo e persino di volare a velocità supersonica senza l’uso dei postbruciatori.

Il Su-57 è un caccia multiruolo russo di quinta generazione sviluppato dal Sukhoi Design Bureau che utilizza tecnologia Stealth. L’aereo è progettato per distruggere bersagli aerei, terrestri e di superficie utilizzando sistemi di difesa aerea, nonché per la ricognizione a lungo raggio e per la distruzione di sistemi di controllo degli aerei nemici.

Lo scorso settembre, Jurij Kondratev, vice direttore tecnico dello stabilimento aeronautico “Jurij Gagarin” di Komsomolsk-na-Amure, ha riferito al corrispondente di Zvezda che il motore del secondo stadio è stato creato delle stesse dimensioni di quello attualmente in uso all’aeronautica russa, pertanto non saranno necessarie modifiche significative al progetto dell’aeromobile.

Il primo lotto di Su-57 VKS sarà disponibile nel 2019.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.