Etiopia ed Eritrea rispetteranno la sovranità della Somalia

Pubblicato il 12 novembre 2018 alle 18:23 in Eritrea Etiopia Somalia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

I leader di Eritrea ed Etiopia hanno giurato di rispoettare la sovranità, l’integrità territoriale e l’indipendenza politica della Somalia. La decisione è stata presa nel corso del secondo meeting tripartito tra Addis Abeba, Asmara e Mogadiscio, tenutosi il 9 novembre a Bahir Dar, in Etiopia. Nel comunicato congiunto emesso alla fine dell’incontro, il premier etiope, Abiy Ahmed, il presidente eritreo, Isaias Afwerki, e il presidente somalo, Abdullahi Farmajo, hanno concordato di consolidare la solidarietà reciproca.

Dalla firma del primo accordo di pace tra Etiopia ed Eritrea è stata inaugurata una stagione di apertura tra i vicini del Corno D’Africa, che hanno iniziato a normalizzare i rapporti gli uni con gli altri. Addis Abeba e Asmara, in guerra dal maggio 1998, hanno riallacciato i rapporti a partire dal 9 luglio, data della firma di una dichiarazione congiunta di pace ed amicizia da parte di Abiy e Afwerki, ad Asmara. Successivamente, il 16 settembre, i due leader si sono incontrati nuovamente a Gedda, in Arabia Saudita, per firmare il secondo accordo di pace, alla presenza del sovrano saudita, re Salman, del principe ereditario, Mohammed bin Salman, e del segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres.

Alla fine di luglio, Fermajo si è recato in visita ufficiale ad Asmara per riallacciare i rapporti con l’Eritrea, che erano interrotti da circa dieci anni, dallo scoppio della guerra con Addis Abeba. La Somalia, caratterizzata dal caos dal 1991, anno in cui il dittatore Siad Barre fu rovesciato dai gruppi di resistenza armata attivi nel Paese dagli anni ’80. Da quel momento, il Paese non ha conosciuto stabilità politica, e l’intervento delle Nazioni Unite, che organizzarono una missione di peacekeeping nell’aprile 1992 (UNOSOM), è stato violentemente osteggiato dai militanti di al-Shabaab. All’epoca del dittatore Siad Barre, Somalia ed Eritrea erano legate da rapporti molto stretti, in quanto il regime militare somalo appoggiava la lotta dell’Eritrea per l’indipendenza dall’Etiopia, che ottenne nel 1993.

Nel comunicato congiunto si legge altresì che i tre Paesi hanno accolto positivamente la dichiarazione dell’Onu di essere intenzionato a sospendere le sanzioni contro l’Eritrea, imposte nel 2009 e nel 2011 poiché Asmara era stata accusata di avere avuto comportamenti aggressivi nei confronti dei vicini Gibuti e Somalia.

 Il primo incontro tripartite era avvenuto all’inizio di settembre ad Asmara, dove Eritrea, Etiopia e Somalia avevano concordato di rilanciare la pace e lo sviluppo del Corno d’Africa.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.