La Russia invierà avatar-robot per studiare la Luna

Pubblicato il 6 novembre 2018 alle 21:00 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Russia prevede di creare sulla superficie della Luna, nell’ambito del suo programma spaziale, una base a lungo termine e studiare in questo modo il satellite naturale della Terra con l’aiuto di robot-avatar che esamineranno la possibilità di utilizzare il terreno lunare. A riferirlo l’agenzia spaziale della Federazione, Roscosmos.

“Si tratta di creare una base a lungo termine, naturalmente non abitabile, ma visitabile”, ha detto il direttore della Roscosmos, Dmitry Rogozin.

Rogozin ha notato che questo progetto è più ambizioso di quello che gli Stati Uniti hanno dovuto affrontare durante il loro programma lunare negli anni ’60 e ’70.

Il capo della Roscosmos non ha specificato quanto tempo può passare dall’inizio dei voli con equipaggio verso la Luna (il primo sbarco russo è previsto per il 2030). In precedenza, Rogozin aveva dichiarato che la Roscosmos prevede di studiare la possibilità di utilizzare il suolo lunare come materiale per la stampa in 3D di componenti per la riparazione di tecnologia spaziale direttamente sulla Luna. Inoltre si prevede l’utilizzo dell’elio-3 come combustibile per i razzi”, ha aggiunto Rogozin.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.