Contraerea russa: la più potente del mondo?

Pubblicato il 6 novembre 2018 alle 6:04 in Russia USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il sistema integrato di difesa aerea russo è probabilmente il “più avanzato e potente del mondo”. Lo afferma la rivista statunitense The National Interest, che sottolinea come, dopo il crollo dell’URSS, Mosca abbia potenziato gradualmente un sistema di difesa aerea multi livello con vari sistemi a lungo, medio e corto raggio.

La pubblicazione rileva che già i sistemi di difesa aerea prodotti nell’Unione Sovietica contrastano spesso con successo le aviazioni di tutto il mondo, come è il recente caso della Siria, dotata fino allo scorso settembre di sistemi S-200 risalenti ai primi anni ’80 quando l’Unione Sovietica di Jurij Andropov li cedette all’allora presidente siriano Hafez Assad. 

Lo sviluppo degli S-200, in S-300 ed S-400, ha fatto della Russia il principale fornitore di sistemi di contraerea al mondo. Non solo India, Cina e altri paesi emergenti, ma anche alleati storici degli USA, come Arabia Saudita e Turchia, considerano di rivolgersi al mercato russo. Al di là dei fattori commerciali, la pubblicazione sottolinea come lo spazio aereo della Russia sia protetto da sistemi complessi creati utilizzando le più moderne tecnologie. Le recenti manovre Vostok-2018 servivano a dimostrare alla NATO che lo spazio aereo della Russia è un “vero campo minato”. 

L’aeronautica militare degli Stati Uniti è la più avanzata del mondo e ha una vasta esperienza nel contrastare con successo i sistemi di difesa aerea nemica, ma, secondo l’autore, non ha ancora affrontato direttamente la contraerea russa. O per lo meno, non ne ha affrontato gli ultimi ritrovati. Il punto di forza della contraerea russa è, a parere della pubblicazione, la sua elevata mobilità.

Inoltre, velivoli come il bombardiere stealth B-2 potrebbero essere vulnerabili ai nuovi sistemi radar russi. La tecnologia Stealth non può rendere gli aerei completamente invisibili, mentre i successi della Russia nello sviluppo di nuove tecnologie  ne hanno reso l’invisibilità parziale inefficace. Per i caccia F-22 e F-35 la contraerea russa è ancora più pericolosa, il che, assieme all’alto prezzo dei caccia, sta causando problemi a diversi compratori, come nel recente caso del Belgio

La risposta americana è il bombardiere B-21 raider, la cui tecnologia LRS-B dovrebbe renderlo invisibile ai sistemi radar più avanzati al mondo (e cioè a quelli russi), ma la Russia sta lavorando al sistema S-5oo, capace di distruggere bersagli nascosti e/o in movimento fino a 125 miglia. 

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e dall’inglese e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.