Kabul: attentato suicida dell’ISIS vicino a uffici Commissione elettorale

Pubblicato il 29 ottobre 2018 alle 14:37 in Afghanistan Asia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Almeno un poliziotto è morto, mentre altre 6 persone sono rimaste ferite, in un’esplosione fuori dagli uffici della Commissione elettorale indipendente a Kabul, la mattina di lunedì 29 ottobre. L’ISIS ha rivendicato l’azione attraverso un comunicato emesso dall’Amaq News Agency, l’agenzia di stampa ufficiale dei terroristi, in cui viene specificato che l’attentatore ha detonato la cintura esplosiva mentre alcuni veicoli si stavano avvicinando all’ufficio. L’incidente è avvenuto intorno alle 8:15 del mattino locali.

Si tratta dell’ennesimo attacco nel periodo delle elezioni parlamentari, iniziate in alcune province il 20 e 21 ottobre. La provincia meridionale di Kandahar è stata chiamata alle urne sabato 27 ottobre, in seguito a un rinvio causato dall’uccisione del capo di polizia locale, Abdul Razik, per mano dei talebani il 18 ottobre.

Da decenni, l’Afghanistan è caratterizzato da una profonda instabilità politica. In seguito al crollo del regime sovietico, i talebani si sono affermati come gruppo dominante e, alla fine di una sanguinosa guerra civile tra diversi gruppi locali, hanno governato gran parte dell’Afghanistan dal 1996. Dopo essere stati abbattuti dagli americani, in seguito all’invasione del 2001 e all’intervento della NATO nell’agosto 2003, i talebani sono tornati a essere un gruppo insurrezionale che compie numerose offensive per destabilizzare il Paese e riprendere il controllo del governo.

Tuttavia, i talebani non sono l’unica preoccupazione del governo afghano e delle forze straniere impegnate in Afghanistan. Affiliati dell’ISIS in Afghanistan sono emersi per la prima volta nel 2014, prendendo il controllo di remote zone della provincia di Nangarhar. Da subito, attirarono l’attenzione degli Stati Uniti che, all’epoca, avevano ridotto la propria presenza nel Paese asiatico, limitandosi a compiere operazioni antiterrorismo contro i talebani e contro al-Qaeda. Dal 2015, si è poi consolidata la Khorasan Province, la branca dell’ISIS attiva nell’area, che compie attacchi sistematici contro le comunità locali sciite. 

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.