USA accusano Russia di creare laser militare nello spazio

Pubblicato il 25 ottobre 2018 alle 21:00 in Russia USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’Assistente Segretario di Stato per il controllo degli armamenti e per la verifica e il controllo degli accordi, Ilim Poblet, ha accusato Mosca di creare laser militari nello spazio. A riferirlo l’agenzia di stampa russa RIA Novosti, citando il quotidiano Daily Mail.

Ad agosto, l’Assistente Segretario di Stato per il controllo degli armamenti aveva affermato che Washington era allarmata dallo “strano comportamento del satellite spia russo”, che non corrisponde a niente di simile mai osservato prima. Secondo Poblet, gli esperti americani non sono ancora stati in grado di determinare quale sia la ragione.

Questa volta Poblet ha affermato che la Russia aveva già messo in orbita laser da combattimento in grado di distruggere i satelliti americani.

“Per gli Stati Uniti ciò rappresenta l’ennesima prova che le azioni militari russe non corrispondono alla loro retorica diplomatica”, ha dichiarato.

Poblet ha poi aggiunto che Washington vorrebbero che lo spazio “rimanesse libero dai conflitti”, ma che stanno lavorando attivamente per creare le proprie forze di difesa spaziali.

I satelliti spia sono veicoli spaziali in grado di muoversi in orbita e condurre operazioni di osservazione, nonché di condurre altri tipi di interazione con altri satelliti. Lo scorso agosto, il ministero della Difesa ha annunciato il lancio di tale satellite. Si presume che sia dotato di sensori ottici per ricevere immagini di altri satelliti e inviare dati alla Terra per l’analisi.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.