Regno Unito: nessuna prova su ingerenza russa

Pubblicato il 23 ottobre 2018 alle 20:18 in Russia UK

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il governo britannico non è in possesso di alcuna prova che attesti che dei paesi stranieri, tra i quali la Russia, abbiano usato la disinformazione per influenzare le elezioni democratiche nel paese. Ad affermarlo il Gabinetto dei ministri in risposta al rapporto del comitato della Camera dei Comuni su tecnologia digitale e media chiamato “Fake News”.

Il rapporto della Camera farebbe riferimento alle parole di Theresa May sulla presunta interferenza della Russia nelle elezioni del Paese tramite la divulgazione di “fake news”. “La Russia usa le informazioni come arma e vuole seminare la discordia in Occidente”, si legge nel  documento. Ma il Gabinetto dei ministri non è pienamente d’accordo con tali dichiarazioni.

Il governo del Regno Unito non ha ancora trovato prove certe dell’uso efficace della disinformazione da parte di paesi stranieri, compresa la Russia, con l’obiettivo di influenzare i processi democratici del nostro Paese. Ciò non significa che dobbiamo abbassare la guardia, il governo sta lavorando incessantemente con i partner per portare avanti misure efficaci per risolvere questo problema”, si legge nella risposta.

Il Comitato della Camera dei Comuni sarebbe dunque rimasto insoddisfatto della risposta del governo al rapporto. Il capo del comitato, Damian Collins, lo ha addirittura definito insoddisfacente, sottolineando che il Gabinetto sta perdendo “un’importante occasione per risolvere prontamente il problema della divulgazione di contenuti falsi e fuorvianti attraverso i social network”.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.