Perù: annullato indulto a Fujimori, nuova crisi politica

Pubblicato il 4 ottobre 2018 alle 17:28 in America Latina Perù

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La magistratura peruviana ha deciso di revocare l’indulto concesso dall’ex presidente Pedro Pablo Kuczynski all’ex dittatore Alberto Fujimori lo scorso 24 dicembre. Fujimori, 80 anni, che scontava una pena a 25 anni per delitti di lesa umanità e corruzione, aveva ricevuto il perdono presidenziale per ragioni di salute. Gli avvocati dell’uomo che ha governato il Perù dal 1990 al 2000, sospendendo le garanzie costituzionali nel 1992 con una mossa passata alla storia come fuji-golpe, hanno fatto appello.

Il governo di Martín Vizcarra, succeduto a Kuczynski proprio per le accuse rivolte a quest’ultimo di aver indultato Fujimori in cambio di voti contro l’impeachment, ha annunciato che rispetterà la decisione dei magistrati. La figlia di Fujimori e capo della maggioranza parlamentare, Keiko, ha lamentato la decisione scoppiando in lacrime parlando con i giornalisti. “È uno dei giorni più tristi della nostra vita, è inammissibile che aboliscano l’indulto perché non è moribondo e per errori procedurali – ha dichiarato la donna – è una decisione figlia dell’odio e del desiderio di vendetta”.

La decisione della magistratura apre una nuova crisi politica nel paese, tra il governo di Vizcarra e Fuerza Popular, il partito fujimorista che detiene la maggioranza assoluta al parlamento di Lima. Poche settimane fa Vizcarra, forte dell’appoggio popolare, aveva piegato il Congresso minacciandone lo scioglimento se non avesse sbloccato i lavori parlamentari sulla riforma della giustizia. Nelle prossime ore, tuttavia, il Congresso è chiamato a votare su una delle riforme del sistema giudiziario implementate dal governo e sulla destituzione del giudice supremo César Hinostroza, coinvolto negli scandali di corruzione e narcotraffico che hanno travolto la magistratura peruviana. 

La tensione tra potere esecutivo e potere legislativo è una delle costanti dell’attuale legislatura peruviana, dacché Pedro Pablo Kuczynski sconfisse al ballottaggio delle presidenziali Keiko Fujimori, ma con i fujimoristi come prima forza parlamentare con un’ampia maggioranza assoluta.

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dallo spagnolo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.