Israele accoglie la Merkel

Pubblicato il 4 ottobre 2018 alle 18:38 in Germania Israele

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La cancelliera tedesca, Angela Merkel, si è recata in Israele mercoledì 3 ottobre in occasione di alcuni colloqui con il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu. La Merkel e alcuni membri del suo gabinetto parteciperanno giovedì 4 ottobre ad una serie di incontri bilaterali.

La visita della cancelliera tedesca arriva dopo le aspre critiche di Netanyahu nei confronti dei Paesi europei rispetto all’Iran, il principale nemico dello Stato Ebraico. Il leader israeliano ha altresì esortato i Paesi europei a seguire l’esempio del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, e ritirarsi dall’accordo nucleare iraniano. Tuttavia, la Germania, come gli altri firmatari europei, ha cercato di tenere in vita l’intesa, sostenendo che essa svolge ancora la sua funzione, impedendo all’Iran di sviluppare armi nucleari.

Il governo della Merkel è stato anche tra le nazioni dell’Unione Europea che hanno ripetutamente criticato Israele per i suoi insediamenti in Cisgiordania. A conferma di ciò, la Germania si è recentemente opposta alla distruzione, pianificata da Israele, di un villaggio beduino in Cisgiordania. In risposta, Netanyahu ha accusato i Paesi dell’Unione Europea di aver avanzato delle richieste “assolutamente folli” nei confronti del proprio Paese. A tal proposito, il ministro della Cultura israeliano, Miri Regev, ha avvertito la Merkel di non trattare il destino del villaggio di Khan al-Ahmar, intimandole “di occuparsi dei problemi interni del suo Paese”.

“Rispettiamo la signora Merkel e siamo lieti della cooperazione tra i nostri 2 Paesi, ma con tutto il dovuto rispetto per i nostri problemi interni, mi aspetto che i leader stranieri che vengono qui non interferiscano” ha dichiarato Regev. In questo contesto, Berlino ha affermato che le discussioni di giovedì si concentreranno su legami economici, di innovazione e di tecnologia.

Infine, è importante notare come la Merkel abbia evidenziato già in precedenza la responsabilità ritenuta dalla Germania nei confronti di Israele, in quanto autore dell’Olocausto. I timori di una ripresa dell’antisemitismo in Germania dovrebbero essere discussi come parte dell’incontro del governo congiunto di giovedì pomeriggio. Non sono stati pianificati eventi pubblici dopo l’arrivo della cancelliera.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Alice Bellante

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.