Mosca condanna base militare USA in Polonia

Pubblicato il 27 settembre 2018 alle 6:00 in Russia USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’idea di creare una base militare statunitense in Polonia contempla la proiezione di una forza verso il confine della Federazione, ha dichiarato il vice ministro degli Affari russo Alexander Grushko.

Secondo quanto dichiarato dal ministro, un simile passo significherebbe che “gli Stati Uniti, così come i loro alleati, si avvalgono di schemi di sicurezza risalenti ai tempi della Guerra Fredda”.

Allo stesso tempo Grushko ha tenuto a sottolineare che lo schieramento della base militare USA nella vicina Polonia significherebbe la rottura dell’accordo tra la Russia e la NATO, che vieta espressamente l’adozione di tali misure difensive.

Il vice ministro degli Esteri russo ha più volte avvertito che la costruzione di questa base vedrebbe Mosca obbligata ad adottare una serie di “ulteriori precauzioni militari” per assicurare la sicurezza della Federazione nel nuovo scenario globale.

“Stiamo riflettendo su quale sarà la risposta. Ad essere sincero abbiamo a nostra disposizione varie opportunità, anche a basso costo, su come rafforzare la sicurezza del Paese”, ha dichiarato Grushko in un comunicato, sottolineando in più occasioni che la nuova base verrebbe considerata “un passo ostile in contrasto con la sicurezza e gli interessi di tutta l’Europa”.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.