Marocco: contratto con industria americana per acquisto carabine M4

Pubblicato il 25 settembre 2018 alle 8:36 in Africa Marocco

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Marocco ha firmato un accordo con la Colt’s Manifacturing, un’industria americana di armi da fuoco, per la fornitura di carabine M4 e M4A1 5.56mm. Oltre al Paese nordafricano, la Colt’s Manifacturing invierà tali armi anche a Giordania, Afghanistan, Senegal, Tunisia e Pakistan. Da tali contratti l’impresa guadagnerà 57.72 milioni di dollari. La carabina M4 è un fucile d’assalto leggero dal calibro di 5,56 millimetri, raffreddato ad aria, azionato a gas, alimentato a caricatore e dotato di una canna più corta e di un calcio collassabile. Tale arma è utilizzata dalla maggior parte delle unità militari statunitensi.

Oltre ai fucili M4, il Marocco ha firmato un contratto con la compagnia americana Alliant Techsystems Operations per ricevere anche sistemi navali simili, insieme a Belgio, Australia, Giappone e Oman, del valore di 12 milioni di dollari. Tale equipaggiamento verrà prodotto a Northbridge, in California, e verrà completato nel maggio 2020.

Secondo quanto riportato dal quotidiano Middle East Monitor, il Marocco, nel 2016, è stato il principale acquirente di armi degli Stati Uniti nel Nord Africa, seguito dall’Algeria. Le autorità di Rabat, nel corso dell’anno passato, hanno acquisito il 96% delle armi dagli USA, mentre l’anno precedente il 100% delle munizioni dell’esercito marocchino erano di produzione statunitense. Il Marocco destina il 3% del PIL per le spese militari e dispone di un esercito formato da più di 373,000 soldati, di cui 198,000 attivi e 175,000 riserve. Il Conventional Arms Transfers to Developing Nation, uno studio che monitora la vendita di armi in tutto il mondo, ha riferito che, tra il 2011 e il 2015, le autorità di Rabat hanno speso 6,2 miliardi di dollari in accordi militari, 3,2% dei quali sono serviti per comprare armi dagli USA. Stando ai dati di un rapporto del 2018 pubblicato dall’Istituto internazionale di ricerca sulla pace di Stoccolma (SIPRI), gli USA rappresentano il principale fornitore militare del Marocco, con il 52% delle importazioni. A fine luglio, le autorità di Rabat hanno acquistato gli elicotteri da guerra AH-64 Apache.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.