Grecia: 2.000 migranti verranno evacuati da Lesbos

Pubblicato il 20 settembre 2018 alle 6:01 in Grecia Immigrazione

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Circa 2.000 migranti verranno trasferiti dal campo di Lesbos, in Grecia, dove sono presenti almeno 11.000 stranieri in condizioni degradanti. In seguito alle denunce da parte di Medici senza Frontiere, il portavoce del governo greco, Dimitris Tzanakopoulos, ha reso noto che un gruppo di migranti verrà mandato sulla Grecia continentale per valutare le loro richieste di asilo. “La situazione a Lesbos è molto difficile, per non dire al limite”, ha commentato Tzanakopoulos. Il governatore regionale, Christina Kalogirou, aveva minacciato di chiudere la struttura se il governo di Atene non fosse intervenuto per migliorare le condizioni dei migranti.

Medici Senza Frontiere aveva lanciato un allarme, affinché le persone presenti nel campo venissero evacuate e mandate in Grecia e in altri Paesi dell’Unione Europea, sottolineando che, negli ultimi mesi, sono stati registrati crescenti casi di suicidio, soprattutto tra i migranti più giovani. “È il terzo anno che chiediamo alle autorità greche e all’UE di intervenire e di prendersi la responsabilità della situazione per porre fine a questo circolo vizioso”, ha affermato un membro dell’organizzazione umanitaria.  

I migranti che sono giunti sulle isole greche in seguito all’accordo tra l’UE e la Turchia del 18 marzo 2016, che ha sancito la chiusura della rotta balcanica, possono raggiungere il territorio della Grecia continentale soltanto dopo l’esame delle loro richieste asilo. Date i lunghi periodi di attesa, i campi di rifugiati delle isole sono sovraffollati a mal gestiti. La scorsa settimana, il network contro la povertà Oxfam ha lanciato un allarme alle autorità europee in merito alla situazione dei migranti sulle isole greche nel Mar Egeo, chiedendo di velocizzare le riforma del sistema di asilo, invece di focalizzare l’attenzione sul piano dei centri controllati. In tal modo, la protezione e il ricollocamento dei migranti verrebbe garantito in tutti gli Stati membri.

Consulta l’archivio sull’immigrazione di Sicurezza Internazionale, dove troverai centinaia di articoli in ordine cronologico.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.