Spagna nuovo leader europeo nell’accoglienza dei migranti

Pubblicato il 18 settembre 2018 alle 6:00 in Immigrazione Spagna

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Spagna ha ricevuto il maggior numero di migranti nel 2018 rispetto agli altri paesi dell’UE.

Secondo i dati raccolti dall’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, 74.501 migranti e rifugiati sono arrivati via mare in Europa dal 1 ° gennaio al 12 settembre 2018.

La Spagna ha accolto 32.272 migranti, che rappresentano oltre il 43% di tutti gli arrivi irregolari nel Mediterraneo quest’anno. Il livello di arrivi in altri paesi dell’UE è il più basso dal 2014. Ad esempio, la Grecia ha accolto 20.961 migranti, mentre l’Italia, 20.343.

I dati dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni indicano due principali tendenze nella crisi migratoria. Il primo spiega la riduzione del numero totale di migranti che arrivano nell’UE attraverso il Mar Mediterraneo. Per fare un confronto, quasi 129.000 migranti sono arrivati in Europa dal 1° gennaio al 12 settembre 2017.

La seconda tendenza evidenzia il cambiamento delle rotte utilizzate dai migranti. Se l’anno scorso i rifugiati sono arrivati attraverso l’Italia, ora il loro paese di destinazione è la Spagna. Tra gennaio e settembre del 2017, infatti, oltre 100.000 migranti sono arrivati in Italia, contro i 10.880 giunti in Spagna.

Il portavoce dell’Organizzazione, Joel Millman, ha dichiarato all’agenzia AFP che c’è stato un aumento nel numero di immigrati privi di documenti soprattutto nelle comunità spagnole di Ceuta e Melilla, situate in Africa. Almeno 6.000 migranti hanno attraversato il confine che le regioni condividono con il Marocco.

A luglio, il ministro degli Esteri spagnolo, Josep Borrell, aveva dichiarato che l’aumento dei flussi migratori nel paese iberico sarebbe collegato con il consolidamento del controllo sul confine marittimo tra Italia e Libia. Alla fine di agosto, il vicepresidente del Consiglio dei ministri italiano, Matteo Salvini, ha rifiutato di consentire lo sbarco dei migranti arrivati sulle coste italiane, chiedendo allo stesso tempo all’Unione Europea di rafforzare la sua politica migratoria.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dallo spagnolo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.