Cuba: USA prorogano embargo di un anno

Pubblicato il 12 settembre 2018 alle 6:01 in Cuba USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha firmato il decreto che prevede la proroga di un anno dell’embargo commerciale contro Cuba, in vigore sin dal 1962. Lo ha reso noto la Casa Bianca lunedì 10 settembre. Secondo il decreto, il mantenimento dell’embargo contro l’isola rientra nell’interesse nazionale degli Stati Uniti. Secondo l’ultimo decreto statunitense l’embargo sarebbe finito il 14 settembre prossimo. 

Barack Obama e Raúl Castro avevano annunciato alla fine del 2014 che avrebbero iniziato a lavorare sulla graduale normalizzazione delle relazioni. A luglio 2015, Cuba e Stati Uniti hanno ristabilito normali relazioni diplomatiche, dopo circa sessant’anni in cui prima la Cecoslovacchia e la Svizzera e poi la sola Svizzera hanno agito da rappresentanti ufficiali dei due paesi. Successivamente, le parti hanno firmato una serie di accordi bilaterali, sebbene l’embargo commerciale contro Cuba, introdotto dal Congresso degli Stati Uniti e codificato dalla legge Helms-Burton del 1996, non sia mai stato abolito. Per riavviare il commercio con l’isola, infatti, Barack Obama ricorse ai suoi poteri esecutivi e al Trade with Enemy Act (legge sul commercio con il nemico). 

Tuttavia, nel mese di giugno 2017, il nuovo presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha annunciato la fine della politica “errata” del suo predecessore di normalizzazione delle relazioni con L’Avana. La Casa Bianca ha osservato che gli Stati Uniti mantengono l’embargo imposto a Cuba e si oppongono alle richieste delle Nazioni Unite e di altre organizzazioni internazionali di annullarlo.

Dall’amministrazione Clinton in poi gli USA prorogano l’embargo di anno in anno poiché la legislazione, basata sul Trade with Enemy Act, decadrebbe automaticamente senza apposito rinnovo. Tuttavia, per paradossale che possa sembrare, è proprio la legge sul commercio con il nemico che ha consentito di riavviare – nei limiti previsti dalla norma – gli scambi fra i due paesi, poiché l’embargo vero e proprio, sanzionato dalle leggi Torricelli (1992) e Helms-Burton (1996), potrebbe essere abolito solo da un voto del Congresso. 

Prorogando la vigenza della norma, Trump allunga l’embargo di un anno, ma al contempo prolunga anche i termini di legge che gli consentono approcci con L’Avana a margine del Congresso, tanto che le autorità e la stampa ufficiale dell’Avana si sono limitate a riportare la notizia della proroga senza eccessive proteste.

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dallo spagnolo e redazione a cura di Italo Cosentino

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.