Mar Caspio: Mosca annuncia costruzione di base militare

Pubblicato il 16 agosto 2018 alle 6:07 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il ministro della difesa della Federazione russa, Sergej Shoigu, ha detto che in Daghestan, a Kaspijsk, sarà costruita una base navale per la Flotta del Caspio.

“A Kaspiisk deve essere costruita una moderna base navale con sistemi di ingegneria, navigazione, idrografia e logistica” – ha annunciato il ministro, secondo cui uno dei primi problemi da affrontare sarà “l’organizzazione di riparazione e manutenzione di navi e imbarcazioni della Flotta del Caspio in un nuovo punto di attracco e lo sviluppo di un cantiere adeguato alle capacità produttiva della regione”.

“Sin d’ora, per migliorare il sistema di base della flotta è in corso un lavoro di indagine per lo sviluppo del porto, ma anche la costruzione di  nuovi impianti nel porto di Makhachkala. Stiamo concludendo il restauro di edifici e strutture per ospitare il 177° reggimento di fanteria della marina, nonché l’assetto didattico-materiale per la squadra di forze speciali” – ha spiegato Shoigu.

Il capo della difesa federale ha sottolineato che “particolare attenzione deve essere prestata al patrimonio abitativo, sanitario e assistenziale per i soldati e per le loro famiglie, ma bisogna pensare anche al loro tempo libero”.

In precedenza, mercoledì 15 agosto il portavoce del capo del dipartimento militare Rossijana Markovskaja ha riferito che il ministro è arrivato a Makachkala per un viaggio di lavoro ed ha visitato le truppe del distretto militare sud che sono di stanza in Daghestan.

“Il ministro della difesa è qui per ispezionare l’area di costruzione delle infrastrutture della flottiglia del Caspio a Kaspijsk” – ha spiegato la portavoce. Inoltre, secondo Markovskaja, Shojgu terrà un incontro per lo sviluppo del sistema di base della Flotta del Caspio nella Repubblica del Daghestan. Nel mese di aprile il comandante della flotta del Caspio, il contrammiraglio Sergej Pinchuk ha parlato del suo trasferimento in Daghestan. In precedenza il ministro della difesa aveva riferito che quando la flotta del Caspio sarà stata trasferita da Astrakhan in Daghestan, il numero di soldati aumenterà.

Nelle scorse settimane il ministero della difesa russo aveva riferito che entro la fine del 2018 il porto della Flotta del Caspio sarà completamente attrezzato di  tutte le infrastrutture necessarie e verrà costruito l’edificio amministrativo. La dichiarazione di Shojgu di spostare a sud la base della Flotta del Caspio segue di tre giorni la firma della Convenzione di Aqtau per cui solo i cinque paesi costieri possono sfruttare le ricchezze e il potenziale del bacino, essendo esclusa la partecipazione, soprattutto militare, di paesi terzi.

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.