Nave russa ha intercettato sottomarino USA nel Mediterraneo durante raid sulla Siria

Pubblicato il 10 agosto 2018 alle 15:00 in Russia USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La fregata russa della Flotta del Mar Nero Admiral Essen lo scorso aprile ha intercettato il sottomarino americano USS Ohio nel Mar Mediterraneo. Lo riferisce il quotidiano russo Izvestia, citando fonti della Marina militare russa.

Secondo la pubblicazione, nel corso delle operazioni di pattugliamento la fregata russa, normalmente di stanza a Sebastopoli, sul Mar Nero, avrebbe intercettato il sottomarino e lo avrebbe costretto a ritirarsi tramite un attacco acustico. L’intercettazione avrebbe avuto luogo lo scorso aprile, ma la Marina militare della Federazione lo ha reso noto solo ora.

Ad aprile, scrive Izvestia, c’era un gruppo di contatto della Marina statunitense nel Mar Mediterraneo, che comprendeva la portaerei Harry Truman e quattro cacciatorpediniere del tipo Arly Burke. La stampa occidentale ha sostenuto che con queste navi erano accompagnate da sommergibile nucleare multitasking “John Warner” e dal sottomarino “Georgia”, con missili balistici intercontinentali in crociera.

Il 14 aprile, le forze militari statunitensi, britanniche e francesi senza l’avvallo del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite hanno attaccato il territorio siriano. Diversi obiettivi militari e un centro di ricerca presso Damasco sono stati attaccati. Nell’attacco è stato coinvolto, in particolare, il sottomarino “John Warner”, che ha rilasciato sei missili da crociera “Tomahawk”. Mosca aveva condannato l’attacco e impedito ad un sottomarino britannico di partecipare all’attacco, ma aveva previamente fatto uscire le sue navi dal porto di Tartus e le truppe russe di stanza in Siria non erano state coinvolte.

La Admiral Essen, della Flotta del Mar Nero, nel periodo da marzo a giugno è stata nel Mar Mediterraneo per compiere una serie di esercitazioni di battaglia navale. La fregata è armata con missili da crociera Kalibr, missili Shtil 1, un cannone calibro 100 millimetri e sistemi di artiglieria antiaerea.

Il sottomarino USS Ohio è armato con 150 missili tattici Tomahawk e la sua classe è una delle più grandi al mondo.

Le manovre e le procedure di intercettazione da parte della fregata russa – rende noto la Marina della Federazione – sono durate più di due ore.   

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.