Russia: Putin annuncia rinforzi per la marina militare

Pubblicato il 30 luglio 2018 alle 6:03 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Marina Militare della Federazione russa riceverà almeno altre 26 navi entro la fine di quest’anno, secondo quanto ha dichiarato il presidente Vladimir Putin da San Pietroburgo, dove domenica 29 luglio ha partecipato agli eventi organizzati per il Giorno della Marina Militare. 

“Complessivamente nel 2018 la flotta dovrebbe ricevere 26 nuove navi, motoscafi e mezzi navali, tra cui quattro navi con il sistema missilistico Kalibr” – ha assicurato Putin in occasione del ricevimento che ha seguitp la parata navale di San Pietroburgo nel Giorno della Marina. Il presidente russo ha ricordato inoltre che quest’anno la flotta ha già ricevuto 4 navi di superficie, 1 motovedetta e 3 navi di rifornimento.

Putin ha osservato che si sta sviluppando l’infrastruttura della flotta della Federazione, comprese le basi navali, conformemente agli standard più moderni.

La principale parata navale dedicata al giorno della Marina russa si è svolta nel centro storico di San Pietroburgo e nella rada di Kronstadt. Alla parata hanno partecipato 40 unità navali e sottomarine, 38 aerei ed elicotteri, e circa 4000 militari delle flotte del Mar Baltico, del Mare del Nord, del Mar Nero e del Mar Caspio. Putin ha assistito alla parata in centro città, nel tratto navigabile del fiume Neva.

Nella sua breve allocuzione il Presidente ha sottolineato che la professione di marinaio militare è sempre stata considerata un onore in Russia, poiché i marinai impersonano coraggio, valore e altruismo.

“Tutti sanno quanto sia difficile e quanto grandi siano le responsabilità di questa attività marittima, questo servizio si presta nelle condizioni più difficili, e spesso in lunga separazione da familiari e amici” – ha aggiunto Putin. Il capo dello stato ha sottolineato che per il marinaio militare, sempre e sempre rimane un grande obiettivo: servire la patria.

Celebrazioni si sono svolte anche in molte altre città russe, tradizionalmente associate alla flotta, e al di fuori della Federazione russa nel porto siriano di Tartus, dove hanno preso parte alla parate le navi e i militari dell’unità operativa nel Mar Mediterraneo.

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.