I paesi del BRICS riuniti a Johannesburg contro il protezionismo

Pubblicato il 26 luglio 2018 alle 21:00 in Russia Sudafrica

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

I cinque leader del BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica) saranno riuniti fino a venerdì a Johannesburg, dove avrà oggi inizio la sessione plenaria del 10° Vertice del blocco per concordare gli impegni futuri. “Collaborazione in vista di una crescita inclusiva e di una prosperità condivisa” è il tema del vertice.

I presidenti del Sudafrica, Cyril Ramaphosa; del Brasile, Michel Temer; della Cina, Xi Jinping; della Russia, Vladimir Putin e il Primo Ministro dell’India, Narendra Modi, sono arrivati alle 10.30 locali (08.30 GMT) al Convention Center di Sandton, il distretto finanziario di Johannesburg.

In aggiunta alla sessione plenaria di oggi, nella giornata di ieri il blocco ha organizzato un forum di lavoro con oltre un migliaio di delegati dei diversi paesi.

Oggi è previsto che, al termine delle sessioni, venga firmata la cosiddetta “Dichiarazione di Johannesburg”, con tutte le conclusioni dell’incontro.

Un chiaro messaggio contro l’unilateralismo e il protezionismo – in particolare da parte di Xi Jinping – e l’impegno condiviso a favore di una maggiore cooperazione interna nel blocco hanno caratterizzato il vertice.

Fondato nel 2010, il forum dei cinque paesi che rappresentano il 43% della popolazione mondiale e il 26% del prodotto interno lordo del pianeta è celebrato in un contesto internazionale influenzato dalla politica unilaterale e protezionistica degli Stati Uniti, un approccio non condiviso dal blocco, sostenitore del multilateralismo e del libero scambio. Al vertice di Johannesburg sono state invitate anche alcune nazioni africane, e si aspettano i presidenti Paul Kagame per il Rwanda, João Lourenço per l’Angola e Yoweri Museveni per l’Uganda, oltre al presidente della Turchia Erdoğan.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e dallo spagnolo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.