Algeria: presidente Bouteflika potrebbe concorrere per il quinto mandato

Pubblicato il 24 luglio 2018 alle 8:29 in Africa Algeria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente algerino, Abdelaziz Bouteflika, in carica dal 15 aprile 1999, potrebbe concorrere per il quinto mandato nonostante l’età avanzata ed i problemi di salute.

“Fino a quando sarà in vita, Bouteflika tenterà sicuramente di rimanere al potere”, ha riferito a The New Arab Mohammed Hennad, professore di scienza politica presso la University of Algiers. Negli ultimi anni sono state diffuse numerose indiscrezioni circa la salute del presidente algerino, oggi 81enne, che nel 2013, in seguito ad un infarto, venne ricoverato per tre mesi in un ospedale francese. Tuttavia, nel 2014 Bouteflika sorprese il mondo intero, vincendo le elezioni per la quarta volta su una sedia a rotelle. “Molti segnali tendono a dimostrare che un ristretto gruppo di figure potenti a capo dello Stato algerino sta spingendo per la rielezione di Bouteflika”, ha riferito Pierre Vermeren, professore di storia contemporanea alla Sorbona.

Una fonte diplomatica ha rivelato che uno dei possibili successori del leader algerino, il capo della polizia nazionale Abdelghani Hamel, è stato espulso il mese scorso dalla cerchia di Bouteflika per stroncare le sue ambizioni. Tale mossa, nota The New Arab, è stata simile alla riorganizzazione interna dei servizi segreti avvenuta prima delle elezioni dell’aprile 2014, in cui il presidente algerino ottenne l’81.5% dei voti, nonostante la sua assenza durante tutta la campagna elettorale per via dei problemi di salute.

Alcuni politici algerini si stanno già preparando ad una possibile rielezione di Bouteflika. Lo scorso aprile, il segretario generale del National Liberation Front (FLN), il partito del presidente, ha esternato il proprio sostegno verso il leader algerino, affermando che lo sosterrà alle prossime elezioni. Allo stesso modo, durante il mese di giugno, il premier algerino, Ahmed Ouyahia, ha reso noto che il suo partito Rally for National Democracy (RND) supporterà Bouteflika.

Tuttavia, non mancano critiche alla possibile rielezione del presidente. Il leader del partito New Generation, Soufiane Djilali, ha accusato l’entourage di Bouteflika di stare neutralizzando altri possibili candidati. “Non c’è alcun dubbio che Bouteflika voglia finire il resto dei suoi giorni al potere”, ha dichiarato Djilali. Tale ipotesi è stata confermata dallo storico Vermeren, il quale ha spiegato che tutti i possibili oppositori, come in passato, stanno venendo marginalizzati, in modo da eliminare qualsiasi attore contrario alla guida di Bouteflika. Le ultime elezioni presidenziali in Algeria hanno registrato un tasso di astensione del 50% e, nel 2019, si teme possano raggiungere un livello record a causa della caduta del prezzo del petrolio e della disoccupazione giovanile al 30%, che ha generato un profondo malcontento nella popolazione algerina.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.