Colombia: ex membri delle FARC ottengono seggi al Congresso

Pubblicato il 21 luglio 2018 alle 14:51 in America Latina Colombia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Alcuni ex membri delle FARC colombiane hanno ottenuto alcuni seggi al Congresso, venerdì 20 luglio, come parte di un accordo che ha messo fine a circa 50 anni di guerra contro il governo.

In occasione dell’apertura del nuovo Congresso, gli ex combattenti delle Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (FARC) si sono presentate alla camera bassa, dove sono stati nominati insieme ad altri membri dell’istituzione. Il presidente uscente, Juan Manuel Santos, che aveva firmato l’accordo con gli ex guerriglieri nel 2016, ha consigliato al Paese di proteggere la nuova pace e porre fine alle violenze. Secondo il patto, il gruppo ha formato un nuovo partito politico, Forza Alternativa Rivoluzionaria del Comune, che manterrà lo stesso acronimo della guerriglia, e ha guadagnato 5 seggi al Senato e 5 seggi alla camera bassa, fino al 2026.

Le FARC e il governo colombiano avevano raggiunto, tramite mediazione cubana, un accordo di pace, il 26 settembre 2016, siglato a Cartagena de las Indias. Tuttavia, il popolo della Colombia si era opposto a tale patto, ritenendolo troppo clemente, e lo aveva respinto il 4 ottobre successivo per via referendaria. Nuovi negoziati tenutisi a L’Avana avevano portato a un nuovo accordo, definitivo, siglato a Bogotà il 24 novembre 2016 dal presidente colombiano e dal leader della guerriglia, Rodrigo Londoño Echeverry, detto “Timochenko”.

Da parte sua, il nuovo leader della Colombia, Ivan Duque, si è detto furioso del fatto che al Congresso siederanno “criminali” che potranno creare leggi dopo decenni di estorsioni, rapimenti e uccisioni, e ha promesso pertanto che apporterà alcuni cambiamenti all’accordo di pace con le FARC. Congiuntamente al suo partito, Centro Democratico, Duque vuole eliminare l’amnistia per i comandanti della guerriglia che hanno commesso crimini e che sono stati coinvolti nel traffico di cocaina che ha aiutato a finanziare il gruppo, impedendo loro di partecipare alla vita politica del Paese fino a quando non sconteranno la loro pena.

Le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia sono state un’organizzazione guerrigliera comunista della Colombia di ispirazione marxista-leninista e bolivariana, fondata nel 1964. I membri della guerriglia, ispirati dalla rivoluzione cubana degli anni ’50, chiedevano maggiori diritti e maggior controllo sul territorio. Tuttavia, i loro ideali comunisti vennero visti come una minaccia da parte dei grandi proprietari terrieri e dello Stato, che inviò l’esercito per sciogliere l’organizzazione, che da allora cominciò a lottare con le armi. La maggior parte dei membri delle FARC proveniva da comunità rurale e includeva sia uomini che donne di tutte le età.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Consultazione delle fonti inglesi e redazione di Chiara Romano

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.