India: sequestro dei beni all’estero per accuse di frode

Pubblicato il 20 luglio 2018 alle 6:02 in Asia India

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La camera bassa del Parlamento indiano ha approvato un disegno di legge, il 19 luglio, che autorizza le forze dell’ordine a sequestrare i beni anche esteri dei fuggitivi accusati di frode  per somme superiori a 1 miliardo di rupie, equivalenti a 14 milioni di dollari. 

La legge verrà votata dalla camera alta e deve essere approvata dal presidente nei prossimi giorni. Questa rappresenta la volontà del Paese di perseguire decine di persone sono fuggite a seguito di reati di tipo economico negli ultimi quattro anni, incluso il magnate Vijay Mallya, che deve affrontare il sequestro dei suoi beni, detenuti in Gran Bretagna, a causa di una presunta frode bancaria. L’India ha espresso la volontà di estradare il 62enne dalla Gran Bretagna per far fronte alle accuse di frode, mentre un gruppo di banche indiane cerca di recuperare più di 1 miliardo di dollari in prestiti concessi alla sua società, ormai fallita, Kingfisher Airlines. Vijay Mallya ha negato le accuse.

La nuova legge sostituirà un ordine esecutivo introdotto dal governo per avviare il sequestro dei beni dei gioiellieri Nirav Modi e suo zio Mehul Choksi, che sono fuggiti dopo essere stati accusati di una frode bancaria da oltre $ 2 miliardi, che negano, a loro volta, le accuse. “Questa è la prima volta negli ultimi 70 anni dopo l’indipendenza che una misura così severa è stata presa contro i criminali fuggiaschi”, ha dichiarato al parlamento Piyush Goyal, ministro delle Finanze. Il primo ministro Narendra Modi, che concorrerà alle elezioni per un secondo mandato nel 2019 , affronta le critiche per non aver preso misure severe contro le persone coinvolte nelle frodi bancarie, per un danno alle banche indiane stimato oltre i 150 miliardi di dollari.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Maria Grazia Rutigliano 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.