Russia-USA: telefonata Lavrov-Pompeo

Pubblicato il 5 luglio 2018 alle 14:51 in Russia USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov e il Segretario di Stato americano Mike Pompeo hanno discusso telefonicamente dei preparativi del vertice russo-americano che avrà luogo a Helsinki il prossimo 16 luglio, della situazione in Siria e dell’evolversi dei negoziati nella penisola coreana. È quanto rende noto tramite un comunicato ufficiale il Ministero degli Affari Esteri della Federazione russa (MID) che sottolinea come la conversazione abbia avuto luogo su iniziativa degli Stati Uniti.

“I ministri degli esteri hanno discusso riguardo ai preparativi per il prossimo vertice russo-americano a Helsinki il 16 luglio, alle prospettive per l’ulteriore costruzione di relazioni bilaterali, anche nell’area della stabilità strategica” – si legge nel comunicato della diplomazia russa.

Il MID ha indicato inoltre che Lavrov e Pompeo hanno anche discusso approfonditamente di “alcune questioni di attualità nell’agenda mondiale, compresa la situazione in Siria e nella penisola coreana”.

Martedì 3 luglio, il ministro degli Esteri russo ha incontrato una delegazione del Congresso degli Stati Uniti in visita a Mosca. Come riportato nella nota diplomatica emessa da Mosca, le parti hanno discusso della preparazione del vertice russo-americano, nonché di una serie di problemi internazionali e regionali.

In precedenza, il portavoce della presidenza della Federazione russa, Dmitrij Peskov, aveva dichiarato che durante il vertice di Helsinki i leader dei due paesi prenderanno in considerazione una serie di questioni, ed ha ribadito che i problemi della Siria saranno discussi in modo esauriente.

Il primo incontro personale tra Putin e Trump si è svolto il 7 luglio 2017 a margine del vertice dei capi di stato e di governo del G20 ad Amburgo. Si è svolto in un contesto di deterioramento delle relazioni USA-Russia, già iniziato sotto la precedente amministrazione di Barack Obama nel 2014 a seguito dell’annessione russa della Crimea in pieno scandalo Russia-gate, concernente la presunta interferenza russa nelle elezioni presidenziali nel 2016.

Allora Trump e Putin giunsero ad un accordo per un cessate il fuoco nella Siria sud-occidentale che ancora regge.

Secondo quanto dichiarato dal vicepresidente degli Stati Uniti, Mike Pence, ad Helsinki gli argomenti di discussione saranno i “legami economici tra gli Stati Uniti, la Russia e altri paesi del mondo”, così come l’interferenza russa nelle elezioni americane. Il consigliere del presidente americano per la sicurezza nazionale John Bolton, che ha visitato Mosca per preparare l’incontro, è convinto che nell’agenda del prossimo vertice sarà inserito anche un potenziale ritorno della Russia nel G8.

È probabile che Trump e Putin discutano inoltre del trattato sulle misure per l’ulteriore riduzione e limitazione delle armi strategiche offensive (START-III), della situazione in Siria, dei negoziati con la Corea del Nord e della situazione in Ucraina orientale.

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.