La Repubblica di Lugansk apre ufficio di rappresentanza a Messina

Pubblicato il 4 luglio 2018 alle 15:00 in Italia Ucraina

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Repubblica popolare di Lugansk (LNR), entità autoproclamatasi indipendente dall’Ucraina nel marzo 2014, ha aperto un ufficio di rappresentanza a Messina. A renderlo noto le stesse autorità della LNR.

Il Ministro degli esteri dell’autoproclamata Repubblica popolare di Lugansk , Vladislav Deynego, ha annunciato ai giornalisti l’apertura dell’ufficio di rappresentanza delle Repubblica in Italia in occasione di una conferenza stampa. Deynego ha reso noto che l’ufficio si trova nella città di Messina e ha lo scopo di aiutare la Repubblica di Lugansk a fornire informazioni sul paese. Obiettivo del governo dell’entità russofona del Bacino del Don è espandere le relazioni diplomatiche e culturali dirette tra l’Italia e Lugansk . Presidente dell’ufficio di rappresentanza è stato nominato un  professore all’Università di Messina, Daniele Macris.

“Prima di tutto, vi siamo molto grati per aver espresso il vostro desiderio di sostenere la Repubblica Popolare di Lugansk, per aiutarci a superare il blocco delle informazioni che attualmente nasconde la verità su ciò che sta accadendo nel Donbass” – ha dichiarato ringraziando i rappresentanti italiani il Ministro degli affari esteri della LNR, Vladislav Deynego, riferendosi al pubblico riunito a Messina per l’inaugurazione tramite collegamento video. “Per la repubblica – ha sottolineato Deynego – è molto importante capire che il popolo, i personaggi pubblici e i politici italiani lo sostengono”.

“Siamo molto lieti che oggi stiamo iniziando una nuova fase nella vita della Repubblica con l’apertura di un ufficio di rappresentanza a Messina. Spero che questo sia solo l’inizio, e che il vostro esempio sarà seguito da altri rappresentanti dei meccanismi di diplomazia pubblica che costantemente simpatizzano con quello che sta accadendo qui” –  ha dichiarato Macris durante una videoconferenza tra Messina e Lugansk programmata per l’apertura del centro.

Il neo-rappresentante della LNR, ha osservato che “i meccanismi della diplomazia pubblica” sono un importante fattore e sono in grado di convincere le autorità a “cambiare idea e ammettere l’esistenza di stati indipendenti, ma ad oggi non riconosciuti, come la Repubblica Popolare di Lugansk”.

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.