Putin chiama Erdogan per congratularsi

Pubblicato il 27 giugno 2018 alle 6:09 in Russia Turchia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente russo Vladimir Putin si è congratulato con Recep Tayyip Erdogan per la sua rielezione a presidente della Turchia. Il leader russo ha inviato un telegramma ad Erdogan e successivamente ha telefonato all’omologo turco nel corso del pomeriggio di lunedì 25 giugno. È quanto riferisce in un comunicato il servizio stampa del Cremlino. 

“Il presidente russo ha sottolineato che i risultati del voto mostrano appieno la grande autorità politica del presidente Erdogan e l’ampio sostegno di cui gode la sua linea politica nell’affrontare le pressanti sfide socio-economiche che deve affrontare la Turchia, nonché la sua linea di rafforzamento delle posizioni di politica estera del paese” –  si legge nel comunicato del Cremlino.

Putin ha sottolineato inoltre il progressivo sviluppo delle relazioni russo-turche, ed ha aggiunto che la collaborazione fra i due paesi ha raggiunto nel campo della sicurezza strategica un livello invidiabile.  “Il Presidente della Federazione russa ha confermato la sua disponibilità a proseguire il dialogo che ritiene molto significativo, lavorando a stretto contatto con l’omologo turco su un’agenda bilaterale, regionale e internazionale, sottolineando che questo è senza dubbio negli interessi fondamentali dei popoli russo e turco, ed è in linea per garantire la pace, la stabilità e la sicurezza nel continente eurasiatico”.

È stato confermato, nel corso della telefonata, l’interesse reciproco nell’espansione delle relazioni con i partner tra i due paesi. I due leader hanno sottolineato il carattere prioritario di progetti congiunti strategici nel settore dell’energia, quali la costruzione della centrale nucleare di Akkuyu, in Turchia con capitali misti e tecnologia russa, e del gasdotto Turkish Stream.

Secondo i dati ufficiali preliminari, domenica 24 giugno il Presidente uscente Recep Tayyip Erdogan ha vinto le elezioni anticipate in Turchia con il  52,5% dei voti. Muharrem Ince, candidato dal principale partito di opposizione, il kemalista Partito Repubblicano del Popolo ha ottenuto il 30,7% dei voti.

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.