32° anniversario del ristabilimento delle relazioni tra Cuba e Brasile

Pubblicato il 25 giugno 2018 alle 21:00 in Brasile Cuba

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

In occasione della commemorazione del trentaduesimo anniversario del ristabilimento delle relazioni diplomatiche tra Cuba e Brasile, il quotidiano Brasil Popular ha messo in evidenza i reciproci benefici derivanti dalla cooperazione tra i due paesi latinoamericani.

“Innanzitutto, basti ricordare che ad oggi 63 milioni di brasiliani hanno ricevuto cure mediche attraverso il programma Mais Médicos, che dalla sua implementazione nel 2013 ha portato nel nostro Paese circa 15 mila medici e paramedici cubani”, scrive il quotidiano brasiliano.

La cooperazione tra il Brasile e il paese caraibico, tuttavia, si estende molto più in là: centinaia di giovani brasiliani hanno studiato o studiano ancora presso la rinomata Escuela Latinoamericana de Medicina (ELAM), a L’Avana, dove si sono formati oltre 25 mila medici provenienti da circa 120 paesi. 

“Molti insegnanti brasiliani hanno anche imparato gli esemplari metodi di insegnamento praticati a Cuba, mentre nei settori della cultura e del turismo l’isola socialista attrae ogni anno centinaia di studenti brasiliani che vogliono approfondire la propria formazione in ambito musicale, cinematografico, televisivo, o ancora nella danza e nelle arti dello spettacolo. Le scuole di Cuba costituiscono un punto di riferimento in tutto il mondo”, si legge nella pubblicazione di Brasil Popular.

Come esempio di cooperazione, inoltre, non si può non citare la costruzione del porto di Mariel, che ha coinvolto 400 fornitori brasiliani in vari settori di alta tecnologia.

Nel gennaio 2008, l’ex presidente brasiliano Luiz Inácio Lula da Silva visitò Cuba manifestando il suo auspicio affinché Cuba diventi il “partner numero uno del Brasile”.

I rapporti diplomatici tra i due paesi furono stabiliti nel 1906, nel periodo storico brasiliano noto come la Vecchia Repubblica. Il Brasile riconobbe il governo di Fidel Castro, formato dopo la rivoluzione cubana nel 1959, e si astenne nel voto che estromise Cuba dall’Organizzazione degli Stati Americani (OSA) nel 1962. Nel 1964, a seguito del colpo di stato in Brasile, Il governo dittatoriale brasiliano ruppe le relazioni con Cuba. I legami tra due paesi, che vantano oggi una solida cooperazione in diversi ambiti, furono restaurati soltanto 22 anni dopo, il 14 giugno 1986, a seguito della restaurazione della democrazia in Brasile.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dallo spagnolo e dal portoghese e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.