Cina: promessi maggiori aiuti in ambito militare alla Cambogia

Pubblicato il 20 giugno 2018 alle 6:10 in Cambogia Cina

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il governo di Pechino ha annunciato di voler garantire aiuti in ambito militare alla Cambogia per un valore superiore ai 100 milioni di dollari e ha promesso di accrescere la cooperazione con il Paese del Sud-est asiatico.

Le promesse sono state presentate dal ministro della Difesa cinese, Wei Fenghe, il quale si è recato in Cambogia, lunedì 18 giugno, per incontrare il primo ministro, Hun Sen. Durante la visita di Stato, è stato concordato di aumentare la cooperazione militare tra i due Paesi, inclusa la realizzazione di esercitazioni congiunte e una visita della marina cinese nel 2019.

L’attuale primo ministro, Hun Sen, è considerato il probabile vincitore delle elezioni nazionali che si terranno il 29 luglio, a seguito della dissoluzione del principale partito di opposizione, Cambodia National Rescue Party. L’eventualità di una rielezione del primo ministro Sen ha spinto gli Stati Uniti e l’Unione Europea a ritirare il proprio supporto per le elezioni cambogiane.

Il progressivo senso di isolamento internazionale avvertito dalla Cambogia sta spingendo il Paese a considerare con sempre maggiore interesse le opzioni di cooperazione offerte dal governo di Pechino. “Dal momento che i legami di Phnom Penh con gli Stati Uniti, l’UE e l’Australia sono peggiorati, la Cambogia non può che rivolgersi verso la Cina”, ha fatto notare Carl Thayer, professore emerito presso l’Università di New South Wales.

L’attenzione cinese rivolta verso la Cambogia, invece, è stata interpretata da molti studiosi come una scelta dettata dalla necessità per Pechino di preservare i propri interessi nella regione sud-est asiatica.  “La Cina ha compreso che qualora la Cambogia dovesse avere un serio problema di corruzione, questa situazione si riverserebbe negativamente sulla strategia di investimenti di lungo periodo nel Paese”, ha spiegato Zhang Jie, esperto di Sud-est asiatico presso l’Accademia cinese di Scienze Sociali.

Uno dei principali progetti di investimento a lungo termine cinesi in Cambogia riguarda l’implementazione di una componente della Belt and Road Initiative, un’ambiziosa iniziativa economico-infrastrutturale lanciata da Pechino nell’autunno del 2013 con l’obiettivo di collegare maggiormente l’Asia all’Europa attraverso cinque rotte terrestri e una marittima.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Alice Barberis

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.