Polemica diplomatica tra Svezia e Russia

Pubblicato il 7 giugno 2018 alle 21:00 in Russia Svezia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’Ambasciata russa a Stoccolma ha presentato formale protesta dopo le parole del premier svedese Stefan Löfven, secondo cui Mosca potrebbe tentare di interferire nelle elezioni politiche del paese scandinavo, che si terranno il 9 settembre prossimo.

I diplomatici russi hanno osservato che la dichiarazione del premier sono “il massimo della gaffe e del cinismo” e suscitano risentimento, in particolare sullo sfondo dei frequenti attacchi anti-russi da parte dei politici di Stoccolma.

“Purtroppo nel momento caldo della campagna elettorale il governo svedese sembra disposto a qualsiasi trovata propagandistica, dedicandosi al leitmotiv antirusso, pur di guadagnare qualche voto” — ha rilevato la missione diplomatica russa, che ha reso nota la sua protesta anche attraverso i social network.

L’Ambasciata ha voluto ricordare inoltre al premier svedese che una linea simile con Mosca ha già dimostrato di essere inefficace ed ha consigliato alla leadership svedese di smetterla “di ingannarsi” e riflettere sulla necessità di ripristinare le relazioni con la Russia, che la diplomazia russa definisce “in fase di stallo a causa delle decisioni politiche del governo di Stoccolma”.

Il 4 giugno scorso Löfven  aveva dichiarato che la Russia è la più grande minaccia alle elezioni parlamentari in Svezia. Secondo il premier, Stoccolma è arrivata a questa conclusione “basandosi sui dati” delle campagne elettorali in Francia e negli Stati Uniti e ipotizza che “nemmeno la Svezia sarà lasciata in pace”. Mosca ha lamentato non solo l’argomento ma anche il tono delle dichiarazioni del leader socialdemocratico.

Sin dalla vittoria di Donald Trump alle elezioni presidenziali statunitensi del novembre 2016, dagli Stati Uniti e da altri Paesi occidentali la Russia è stata accusata di interferenze nei processi elettorali. Il Cremlino ritiene infondate le accuse e sostiene che nessun paese ha presentato prove dell’ingerenza di Mosca.

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.