Cuba: Raúl Castro presiede lavori di riforma costituzionale

Pubblicato il 6 giugno 2018 alle 21:00 in America Latina Cuba

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La commissione speciale eletta lo scorso sabato da parte del Parlamento cubano per disegnare sul progetto di Costituzione, ha tenuto la prima riunione di lavoro guidato dal suo Presidente, il Primo Segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba ed ex presidente dell’isola, Raúl Castro Ruz.

Dopo la straordinaria dell’Assemblea nazionale del potere popolare (il parlamento cubano), ha avuto luogo la riunione della commissione, durante la quale Raúl Castro ha sottolineato l’importanza e la priorità della riforma costituzionale.

L’ex presidente cubano ha spiegato che un gruppo di compagni di partito ha condotto studi previ che costituiscono la base del lavoro che i 33 membri della commissione intraprendono a partire da domenica e che rappresentano tutti i settori della società cubana.

Raúl Castro ha sottolineato l’importanza della riforma costituzionale, che ha definito “priorità per la rivoluzione” ed ha elogiato la preparazione tecnica e personale dei membri della commissione.

L’ex presidente ha ribadito che l’esperienza dell’ampio dibattito che ebbe luogo nel 2010 in occasione della presentazione delle Linee guida 2010 per la Politica economica e sociale del Partito e della Rivoluzione, servirà come punto di riferimento per il nuovo processo di riforma che affronta il paese.

La commissione presieduta da Castro presenterà la proposta di riforma della costituzione all’Assemblea nazionale del potere popolare, e, una volta che questa avrà approvato il progetto, si svolgerà un referendum che secondo la legge avrà luogo “in comunità, quartieri, scuole e centri di lavoro, unità dei ministeri dell’Interno e delle Forze armate rivoluzionarie, così come nelle ambasciate di Cuba in altri paesi, in modo che anche i collaboratori cubani possano partecipare”.

Dopo il referendum popolare il testo tornerà all’Assemblea nazionale, unico organismo con potere costituente nel paese caraibico, per la definitiva entrata in vigore.

La Costituzione cubana fu approvata nel 1976 ed è ispirata alla costituzione sovietica allora vigente. Dal trionfo della rivoluzione castrista nel 1959 fino all’approvazione della costituzione attualmente in vigore l’isola era stata retta da una Legge Fondamentale che nel 1960 aveva sostituito la costituzione del 1940.

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dallo spagnolo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.