ONU offre appoggio a Guatemala dopo eruzione Volcán de Fuego

Pubblicato il 5 giugno 2018 alle 21:00 in America centrale e Caraibi

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il segretario generale delle Nazioni Unite, António Guterres, ha mostrato grande preoccupazione per la situazione in Guatemala e si è detto profondamente rattristato dalla tragica perdita di vite umane e dal danno causato dall’eruzione del Volcán de Fuego.

A seguito della violenta eruzione, l’ONU si è detta pronta ad aiutare il paese centroamericano ed è disposta a coordinare gli aiuti nazionali e le operazioni di soccorso, ha riferito il capo dell’Organizzazione multilaterale in un comunicato ufficiale.

Guterres ha poi esteso le sue condoglianze alle famiglie delle vittime, al governo e al popolo del Guatemala, auspicando una pronta guarigione per i feriti.

Secondo gli ultimi rapporti, sarebbero 69 le persone morte finora a causa dell’eruzione del vulcano, diverse centinaia sono ancora disperse. In totale, più di un milione e 700 mila gli abitanti colpiti dalla catastrofe naturale.

Il paese centroamericano si è risvegliato questo lunedì con le bandiere a mezz’asta, un lutto che durerà tre giorni, secondo un decreto firmato dal presidente Jimmy Morales.

Questa seconda eruzione del vulcano nel 2018, la più potente degli ultimi anni, è stata particolarmente intensa nei dipartimenti di Escuintla, Chimaltenango e Sacatepéquez, in cui è stato dichiarato lo stato di calamità naturale per 30 giorni.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dallo spagnolo a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.