Colombia: ballottaggio Duque-Petro

Pubblicato il 29 maggio 2018 alle 6:03 in America Latina Colombia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Iván Duque e Gustavo Petro si disputeranno la presidenza della Colombia al ballottaggio il 17 giugno prossimo. Domenica 27 maggio, in un primo turno dominato dallo scontro ideologico, i colombiani hanno optato per i due candidati che, da posizioni diverse, rinnegano l’eredità di Juan Manuel Santos. 

Iván Duque, candidato della coalizione di destra sostenuto dagli ex presidenti Álvaro Uribe e Andrés Pastrana, ha ottenuto il 39,1% dei voti, circa 2,7 milioni di voti in più di Gustavo Petro, ex sindaco di Bogotà e leader della sinistra anti-sistema, fermo al 25%. Petro conquista il ballottaggio grazie ai 250.000 voti che lo separano da Sergio Fajardo, ex sindaco di Medellín e candidato centrista, che ha conquistato il 23,7%. L’ex vicepresidente di Santos, Germán Vargas Lleras, ha ottenuto solo il 7,3% dei voti. Il liberale Humberto De La Calle, capo dei negoziatori governativi nelle trattative di pace con la guerriglia e candidato liberale, supera di poco il 2% dei voti.

Duque, la cui coalizione Centro Democrático riunisce gli oppositori di destra ai negoziati di pace con la guerriglia delle FARC, ha lanciato un appello a Fajardo, Vargas Lleras e De La Calle, assicurando di “voler governare con tutti e per tutti i colombiani”. Petro ha dichiarato, al contrario, che i suoi voti sono “i voti della gioventù di tutto il paese, vinceremo, possiamo cambiare la storia della Colombia”. Nel corso della campagna elettorale Petro ha dovuto prendere le distanze dal governo chavista del vicino Venezuela, la cui crisi si ripercuote quotidianamente sulla Colombia.

Ieri Juan Manuel Santos aveva annunciato la partnership globale del paese con la NATO, facendo della Colombia il primo paese latinoamericano che sigla un accordo di collaborazione di tale importanza con l’Alleanza Atlantica. Il governo di Caracas ha affermato che tale decisione è il preludio dell’invasione statunitense e colombiana del Venezuela.

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dallo spagnolo e redazione a cura di Italo Cosentino

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.