Israele: programma missilistico iraniano minaccia per Russia ed Europa

Pubblicato il 27 maggio 2018 alle 6:00 in Iran Israele Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il programma missilistico dell’Iran costituisce una minaccia sia per i paesi europei che per la Russia, ha dichiarato a RIA Novosti il ministro dell’Ecologia e degli Affari di Gerusalemme, Ze’ev Elkin.

“Come tutti sapranno, l’Iran ha dedicato tempo e investimenti allo sviluppo di missili balistici. Stiamo parlando di testate che possono raggiungere anche Mosca, non solo a Tel Aviv o Gerusalemme. L’Iran sta costruendo missili capaci di raggiungere qualsiasi luogo in Europa e molti punti della Federazione Russa”, ha affermato Elkin al margine della XXII edizione del St. Petersburg International Economic Forum (SPIEF), tenutosi nella città russa dal 24 al 26 maggio.

L’Iran, da parte sua, ha più volte dichiarato di considerare il programma missilistico un naturale diritto a rafforzare le forze di difesa del Paese, anche nel campo della tecnologia missilistica.

A seguito di un accordo sul programma nucleare iraniano nel 2015, Teheran ha più volte testato i missili balistici, tra cui, alla fine di settembre 2017, un nuovo missile balistico denominato “Khorremshahr”.

Molti paesi occidentali hanno ripetutamente espresso preoccupazione circa il programma missilistico iraniano. L’Iran ha ripetutamente sottolineato che lo sviluppo del programma è di natura difensiva e non è diretto contro altri paesi, osservando che Teheran non ha intenzione di discutere con nessuno di questioni relative alla difesa del proprio paese.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e dall’inglese e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.