Russia: falliti i test dei missili a propulsione nucleare

Pubblicato il 24 maggio 2018 alle 6:04 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Tutti i test effettuati dalla Russia con i nuovi missili da crociera a propulsione nucleare sono falliti, è quanto ha riferito il canale televisivo statunitense CNBC citando fonti dei servizi di sicurezza. La notizia ha avuto grande risalto sulla stampa russa.

Contemporaneamente il canale segnala che il test del missile supersonico con una testata nucleare, è stato effettuato con successo.

“Secondo le stime USA il volo di prova del razzo a propulsione nucleare più lungo è durato poco più di due minuti, il razzo ha superato le 22 miglia, dopo di che ha smesso di rispondere ai comandi e ha perso la rotta. Il test più breve è durato quattro secondi in un volo di cinque miglia” – ha riferito il canale tv.

Secondo la CNBC, le prove si sono svolte da novembre 2017 a febbraio 2018. Fonti dell’CNBC sostengono che lo sviluppo di missili è in corso dal 2000 e nella fase di lancio è utilizzato un motore a benzina, solo dopo si accende il propulsore nucleare. Durante il test un propulsore nucleare non si avvia, riporta il canale televisivo statunitense.

La CNBC ha riferito che il missile supersonico, capace di trasportare una testata nucleare è stato testato tre volte. Due test nel 2016 sono avvenuti con successo, il terz, del 2017, è negativo: il razzo presumibilmente si è rotto pochi secondi dopo il lancio. Il suo quarto lancio dovrebbe avvenire nell’estate del 2018, sostiene la fonte d’intelligence citata dal canale TV.

Aleksandr Sherin, vicepresidente della commissione difesa della Duma, la camera bassa del parlamento russo ha dichiarato: “I fallimenti sono parte integrante del collaudo, in generale, i lavori per la creazione delle armi sono la cosa principale che funziona in stato di allerta”. Lo stesso Sherin ha commentato che gli Stati Uniti farebbero bene a preoccuparsi dei loro problemi e non dei problemi dei missili russi.

In precedenza il Cremlino aveva commentato che le nuove armi che sta testando la Federazione sono “in diverse fasi di preparazione”.

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.