Russia: i terroristi afghani potrebbero spostarsi verso l’Asia Centrale

Pubblicato il 23 maggio 2018 alle 19:10 in Afghanistan Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il ministro della Difesa russo, Sergei Shoigu, durante un incontro con il ministro della Difesa dell’Uzbekistan, Abdusalom Azizov, ha discusso della necessità di addestrare le forze militari a protezione del Paese, nel caso in cui i terroristi presenti in Afghanistan decidessero di spostarsi verso i Paesi dell’Asia Centrale.

“Non possiamo affermare che la situazione in Afghanistan stia migliorando e stia raggiungendo la stabilità dal momento che molti dei gruppi terroristici che stanno lasciando la Siria si sono diretti verso Kabul. Per questo motivo è molto importante addestrare i militari che devono proteggere i confini dell’Uzbekistan”, ha dichiarato il ministro Shoigu.

L’incontro tra i due ministri della Difesa segue la dichiarazione dell’inviato speciale russo in Afghanistan, Zamir Kabulov, il quale ha esplicitamente invitato gli Stati Uniti a sedersi al tavolo delle trattative con i talebani per porre fine agli spargimenti di sangue nel Paese.

Il 28 febbraio il presidente dell’Afghanistan, Ashraf Ghani, aveva proposto una tregua ai talebani, in vista di una risoluzione pacifica del conflitto che insanguina il Paese. In occasione delle elezioni previste per il 20 ottobre, inoltre, il presidente Ghani aveva proposto ai talebani di prendervi parte in qualità di gruppo politico. Entrambe le proposte del presidente Ghani, tuttavia, sono state rifiutate dai talebani.

Sebbene la situazione nel Paese sia molto tesa, i talebani hanno proposto, venerdì 18 maggio, un’amnistia generale ai membri delle forze armate e di sicurezza afghane a patto che abbandonino le fila nemiche. I talebani, inoltre, desiderano discutere direttamente con gli Stati Uniti, le cui forze militari starebbero occupando il Paese.

Gli Stati Uniti, tuttavia, non sembrano essere interessati a discutere direttamente con i talebani. “Gli Stati Uniti non si possono sostituire né al governo afghano né alla popolazione afghana”, ha dichiarato Alice Wells, assistente del vicesegretario per gli Affari dell’Asia centro-meridionale.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Alice Barberis

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.