Nuovo incontro tra Corea del Nord e Corea del Sud

Pubblicato il 16 maggio 2018 alle 6:10 in Corea del Nord Corea del Sud

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il ministero dell’Unificazione della Corea del Sud ha annunciato che, mercoledì 16 maggio, i funzionari di alto livello nordcoreani incontreranno le loro controparti sudcoreane nel villaggio di confine di Panmunjom per concordare i passi necessari in previsione della completa denuclearizzazione della penisola.

La delegazione della Corea del Sud, composta da 5 membri, sarà guidata dal ministro per l’Unificazione, Cho Myoung-Gyon, mentre quella nordcoreana, composta da 29 membri, sarà guidata dal presidente del Comitato per la Riunificazione Pacifica del Paese, Ri Son Gwon.

“Durante l’incontro negozieremo con la Corea del Nord le modalità concrete per un’ottimale implementazione della Joint Panmunjom Declaration in modo da porre fondamenta solide al processo di riappacificazione tra i due Paesi”, ha dichiarato il ministro per l’Unificazione Cho.

Venerdì 27 aprile, presso il villaggio di Panmunjom, si è tenuto lo storico incontro tra il presidente della Corea del Sud, Moon Jae-In, e il leader della Corea del Nord, Kim Jong Un, al termine del quale i due capi di Stato hanno firmato la Joint Panmunjom Declaration.  “La Corea del Sud e la Corea del Nord hanno confermato l’obiettivo comune di realizzare la completa denuclearizzazione della penisola” si legge nella Panmunjon Declaration.

La dichiarazione include le promesse di perseguire una progressiva riduzione delle armi, cessare le attività ostili tra i due Paesi, trasformare il confine fortificato in una zona di pace e avviare dialoghi multilaterali con altri Stati, inclusi gli Stati Uniti. Le due Coree, inoltre, hanno annunciato di voler porre fine all’armistizio firmato nel 1953 a conclusione della guerra per stabilire definitivamente un trattato di pace, in collaborazione con gli Stati Uniti e la Cina.

L’incontro precede il primo passo concreto stabilito dal governo di Pyongyang verso la denuclearizzazione della penisola, ovvero lo smantellamento del sito nucleare di Punggye-ri, previsto tra il 23 e il 25 maggio. L’apparente disponibilità nordcoreana è stata interpretata positivamente dai principali attori internazionali e potrebbe rappresentare un buon punto di partenza per il summit previsto il 12 giugno a Singapore tra il leader nordcoreano Kim Jong Un e il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Alice Barberis

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.