Siria: le misure anti-terrorismo ostacolano gli aiuti umanitari

Pubblicato il 4 maggio 2018 alle 6:03 in Medio Oriente Siria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le operazioni di distribuzione degli aiuti umanitari in Siria vengono ostacolate dal potenziamento delle misure introdotte dai governi e dalle banche, al fine di frenare il finanziamento dei gruppi terroristici, secondo quanto affermato da un gruppo di ONG franco-siriane.

L’organizzazione umanitaria francese Syrian Development and Relief Collective, meglio nota con l’acronimo CODSSY, ha pubblicato una lettera aperta, nella quale ha riferito che le sue capacità di fornire aiuti umanitari sarebbero state messe a rischio. La ONG ha spiegato che numerose banche occidentali sarebbero diventate riluttanti a lavorare con i gruppi che si occupano di assistenza umanitaria in Siria, dal momento che temono di incappare nelle rigide norme, volte a impedire il finanziamento dei terroristi.

Tra gli ostacoli che l’organizzazione si trova ad affrontare vi sarebbero “il rifiuto ad aprire conti bancari, la chiusura non motivata dei conti, l’oscuramento dei siti internet per le donazioni e lunghi ritardi o cancellazione dei trasferimenti di denaro”. In questo contesto, uno dei membri della ONG, Ammar Chaker, ha dichiarato: “Chiediamo che i controlli siano serrati, perché proteggono sia noi sia le banche, ma abbiamo bisogno di procedure e risposte chiare alle nostre domande. Quando un trasferimento viene bloccato o respinto, dobbiamo capire il motivo, in modo da poter fornire le informazioni necessarie”.

Alcuni dei firmatari della lettera aperta hanno chiesto di poter analizzare il problema con le autorità e i funzionari delle banche e hanno fatto riferimento alla promessa fatta dal ministro degli Esteri francese, Jean-Yves Le Drian, il quale, il 22 marzo, in occasione della quarta edizione della French National Humanitarian Conference, aveva annunciato di voler triplicare il budget della Francia destinato agli aiuti umanitari, per renderlo “uno dei pilastri della politica estera” francese. In merito a tale questione, le organizzazioni umanitarie hanno affermato che “affinché questa politica diventi effettiva, è essenziale che le norme della sicurezza non rendano impossibili tutte le azioni umanitarie”.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Traduzione dall’inglese e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.