Corea del Nord assicura la Cina sull’impegno per la denuclearizzazione

Pubblicato il 3 maggio 2018 alle 18:30 in Cina Corea del Nord

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il leader della Corea del Nord, Kim Jong Un, ha rassicurato il consigliere di Stato cinese, Wang Yi, in visita presso Pyongyang giovedì 3 maggio, in merito al suo impegno per la denuclearizzazione della penisola coreana.

“Il leader Kim Jong Un ha affermato che conseguire la denuclearizzazione della penisola rappresenta la ferma proposizione del governo della Corea del Nord. La Cina è disponibile a mantenere aperti i canali di comunicazione su questo e ad accrescere il coordinamento con il governo di Pyongyang”, ha specificato il ministero degli Affari Esteri cinese.

La Cina rappresenta l’alleato principale della Corea del Nord sia dal punto di vista diplomatico sia dal punto di vista economico, sebbene abbia supportato nel 2017 la decisione in sede di Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite di imporre sanzioni su Pyongyang a seguito dei ripetuti test nucleari.

Durante la visita di Stato a Pyongyang, il consigliere di Stato Wang ha espresso il supporto del governo di Pechino alla decisione di porre fine al clima di guerra tra le due Coree e alla scelta fatta dal governo nordcoreano di spostare il proprio focus strategico sullo sviluppo economico del Paese. Il governo cinese, inoltre, si è espresso favorevolmente in merito alla decisione del leader Kim Jong Un di migliorare i rapporti con la Corea del Sud e con gli Stati Uniti.

La visita di due giorni del consigliere di Stato cinese, Wang Yi, in Corea del Nord giunge a seguito dei risultati positivi ottenuti nello storico incontro di venerdì 27 aprile tra il presidente sudcoreano, Moon Jae In, ed il leader nordcoreano, Kim Jong Un, al termine del quale è stata firmata la Joint Panmunjom Declaration.

Attraverso la visita del consigliere di Stato, Wang Yi, inoltre, la Cina ha voluto riaffermare l’importanza del suo ruolo strategico per la risoluzione della questione coreana. “La visita del consigliere di Stato Wang in Corea del Nord e il suo incontro con il leader Kim Jong Un mostrano la forza delle interazioni ad alto livello tra i due Stati e la volontà di rinnovare i rapporti bilaterali”, ha affermato Cui Zhiying, direttore del Centro di Ricerca sulla Penisola Coreana presso l’Università di Tongji.

Il supporto della Cina alle decisioni di distensione della Corea del Nord potrebbe svolgere un ruolo importante in vista del futuro incontro tra il leader Kim Jong Un e il presidente americano, Donald Trump. La data e la location precise dell’incontro non sono state ancora rivelate, tuttavia, il presidente Trump ha affermato di essere disponibile a svolgere il summit entro le prossime tre o quattro settimane ed il villaggio di confine di Panmunjom, dove si è svolto lo storico incontro tra le due Coree, è stato preso in considerazione come possibile location.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Alice Barberis

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.