Premier serbo: finanziamenti europei importanti per la Serbia

Pubblicato il 28 aprile 2018 alle 6:10 in Europa Serbia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il primo ministro serbo, Ana Brnabic, ha incontrato il 26 aprile a Belgrado il presidente della Banca Europea degli Investimenti (BEI), Werner Hoyer, per parlare dei progetti finanziati dalla banca in Serbia.

Nella conferenza congiunta, la Brnabic ha dichiarato che i progetti finanziati dalla BEI in Serbia sono un indicatore della grande importanza dell’Unione Europea per il suo Paese. La leader serba ha riportato che il valore dei progetti attuati in collaborazione con la banca presieduta da Hoyer, ammonta a 7 miliardi di euro, e che il valore delle iniziative attualmente in corso ammonta a oltre 1 miliardo di euro. Tali progetti riguardano in particolar modo il campo sanitario, di cui uno dei maggiori esempi è il Centro Clinico a Nis, struttura medica costruita interamente con il finanziamento della Banca Europea.

Inoltre i pilastri della collaborazione Serbia-BEI sono anche progetti di Information Technology (IT), ricerca e sviluppo, i quali ammontano a circa 65 milioni di euro, così come progetti per il trattamento delle acque di scarico, che ammontano a circa 50 milioni di euro.

 Hoyer ha dichiarato che i cittadini serbi presentano una maggiore comprensione della digitalizzazione, rispetto ad altri Paesi europei. Il presidente della BEI ha inoltre affermato che ci sono prospettive per l’attuazione di progetti delle reti di trasporto e infrastrutturali, che permetteranno alla popolazione serba di avvicinarsi sempre più all’Unione Europea.

 La Banca Europea degli Investimenti è stata creata il 25 marzo 1957 con i Trattati di Roma ed è l’istituzione finanziaria dell’Unione Europea per il finanziamento degli investimenti atti a sostenere gli obiettivi politici dell’Unione, sia all’interno che all’esterno del territorio della Comunità. Sono azionisti della BEI gli Stati membri dell’Unione Europea. La banca ha sede a Lussemburgo.

Nel solo 2017, la BEI ha approvato nuove operazioni per un ammontare pari a 664 milioni di euro, distribuito 548 milioni di euro per investimenti e concesso 330 milioni di euro di nuovi finanziamenti per la regione dei Balcani occidentali.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.