Russia: prove inconfutabili messinscena attacco chimico a Douma

Pubblicato il 15 aprile 2018 alle 6:00 in Russia Siria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Secondo quanto dichiarato dal ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov, Mosca sarebbe in possesso di prove inconfutabili che dimostrerebbero che il presunto attacco chimico nella città siriana di Douma è stata una messinscena.

Secondo Lavrov ci sarebbe “lo zampino dei servizi segreti di un paese ora più che mai desideroso di essere in prima linea nella campagna russofoba”.

Il ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa ha poi ricordato che una task force di esperti dell’Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche è stata già inviata sul posto per condurre delle indagini.

La task force è arrivata a Damasco nella giornata di ieri e si recherà a Douma, dove il team di medici russi che hanno esaminato la città non hanno trovato alcuna prova dell’utilizzo di armi chimiche, né ricoverati presso l’unica struttura ospedaliera della città con sintomi di avvelenamento da sostanze tossiche quali il sarin e il cloro.

L’Occidente ha accusato Damasco di essere l’artefice dell’attacco chimico nella città di Douma alla fine della scorsa settimana. Mosca, tuttavia, ha smentito questa ricostruzione.

Gli specialisti del Centro russo per la riconciliazione delle parti siriane in conflitto hanno visitato il luogo del presunto attacco non rilevando alcuna traccia di tossine.

Lavrov ha dichiarato, inoltre, che lo scopo delle notizie sul presunto attacco chimico da parte delle truppe siriane è quello di “proteggere i terroristi e giustificare eventuali attacchi contro Damasco dall’esterno”.

Lo scorso 13 marzo lo Stato Maggiore russo aveva denunciato una possibile false flag degli islamisti con l’utilizzo di armi chimiche nel Ghouta orientale.

 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Traduzione dal russo a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.