Malesia: annunciato scioglimento del parlamento

Pubblicato il 7 aprile 2018 alle 6:10 in Asia Malesia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il primo ministro della Malesia, Najib Razak, ha annunciato, venerdì 6 aprile, che il parlamento verrà sciolto sabato 7 aprile, aprendo la strada verso le 14° elezioni generali del Paese. “Voglio informare tutta la popolazione che ho discusso con il Re, Muhammad V of Kelantan, ed ho ottenuto il suo permesso per sciogliere le camere sabato 7 aprile”, ha affermato il primo ministro Najib durante una diretta televisiva.

Le nuove elezioni si terranno entro 60 giorni a partire da sabato 7 aprile e la data formale verrà annunciata dalla Election Commission. Dopo aver esposto i risultati raggiunti sotto il suo governo, il primo ministro Najib ha chiesto alla popolazione di votare nuovamente per lui, “garantendo altri cinque anni di governo alla coalizione del National Party”.

Il partito guidato dal primo ministro Najib, ovvero l’United Malay National Organization Party, è stato a capo della coalizione del National Party a partire dal 1957, data dell’indipendenza della Malesia dal dominio britannico.

Il risultato delle future elezioni è difficile da prevedere. Alle elezioni del 2013, il primo ministro Najib ha vinto senza una larga maggioranza, dopo aver perso il voto popolare in favore del partito d’opposizione, Pakatan Harapan, guidato dall’ex primo ministro 92enne Mahathir Mohamad. Inoltre, il governo di Najib è stato recentemente vittima di diverse critiche a seguito della riforma delle circoscrizioni elettorali, che è stata interpretata come un tentativo, da parte del governo in carica, di assicurarsi un buon risultato elettorale nella prossima tornata.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Alice Barberis

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.