Cina: incontro tra il presidente Xi e il leader dello Zimbabwe

Pubblicato il 4 aprile 2018 alle 19:20 in Cina Zimbabwe

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente cinese, Xi Jiniping, ha elogiato il presidente dello Zimbabwe, Emmerson Mnangagwa, in occasione della sua prima visita di Stato a Pechino, martedì 3 aprile. Il leader africano ha assunto la carica di presidente nel novembre del 2017 a seguito del colpo di stato militare che ha spodestato il 94enne Robert Mugabe, la cui presidenza durava da 37 anni.

“Lo scorso novembre, lo Zimbabwe ha sperimentato una pacifica transizione politica che ha conquistato l’appoggio di tutta la comunità internazionale. Nel breve periodo del suo mandato, il presidente Mnangagwa è riuscito a raggiungere molti risultati nell’ambito della riforma economica del Paese e delle condizioni di vita della sua popolazione”, ha affermato il presidente cinese, Xi Jinping.

Il governo di Pechino, nel corso degli ultimi anni, ha assistito ad un’espansione dei legami con gli Stati africani, scatenando preoccupazione nei principali Paesi occidentali. Nel caso dello Zimbabwe, per esempio, ha destato sospetto il fatto che il capo dei servizi militari del Paese avesse compiuto una visita di stato a Pechino solo qualche giorno prima della messa agli arresti domiciliari dell’allora presidente Mugabe.

Sebbene la Cina abbia negato qualsiasi coinvolgimento con il colpo di stato avvenuto in Zimbabwe, è stata uno dei primi Paesi ad inviare una delegazione, guidata da Chen Xiaodong, principale collaboratore del ministro degli Esteri, per congratularsi con il nuovo presidente Mnangagwa.

Durante la sua visita di stato a Pechino, il presidente Mnangagwa è stato accompagnato da 10 ministri del governo e da 80 dirigenti d’industria del settore privato. Lo scopo principale della visita è consistito nel presentare positivamente lo Zimbabwe agli occhi di possibili investitori cinesi. I due presidenti, dopo essersi confrontati direttamente, hanno deciso di migliorare i rapporti tra i due Stati e di instaurare una partnership strategica in vista della futura cooperazione.

La Cina rappresenta il primo Paese per investimenti nello Zimbabwe e il quarto maggior partner commerciale. Il presidente Mnangagwa è deciso a ricostruire la fiducia degli investitori nel Paese per poter risollevare l’economia distrutta dello Zimbabwe. Dopo anni di caos politico e di accuse di violazioni dei diritti umani sotto la presidenza di Robert Mugabe, lo Zimbabwe rimane isolato e carico di sanzioni da parte dei principali Paesi occidentali. La Cina rappresenta, quindi, una delle maggiori possibilità per il Paese di risollevarsi.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Alice Barberis

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.