Stati Uniti: 705 milioni di aiuti militari a Israele

Pubblicato il 28 marzo 2018 alle 9:23 in Israele USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Gli Stati Uniti hanno aumentato il budget destinato ai programmi di difesa missilistica israeliani di 148 milioni di dollari, per includere lo sviluppo di Iron Dome e Arrow-3, portando la cifra totale degli aiuti militari destinati al Paese del Medio Oriente a 705 milioni di dollari.

Lunedì 26 marzo, il ministro della Difesa israeliano, Avigdor Liberman, ha ringraziato ufficialmente Washington per il suo supporto finanziario, dichiarando: “Sono lieto ed emozionato di annunciare che il Congresso degli Stati Uniti ha approvato una somma record per il programma di difesa missilistico di Israele: 705 milioni di dollari nel 2018!”. In questo senso, Liberman ha affermato: “Ringrazio il nostro grande amico, gli Stati Uniti, che ha investito 6,5 miliardi di dollari per difendere i cieli dello Stato di Israele” e ha aggiunto: “Siamo grati per l’assistenza e l’impegno irremovibile dell’amministrazione e del Congresso nei confronti della sicurezza di Israele”.

Stando a quanto dichiarato dal ministro, l’aumento degli aiuti militari sarebbe stato richiesto per la produzione dei sistemi di difesa missilistica Iron Dome, la Fionda di Davide e Arrow-3. Questi tre sistemi, forniscono a Israele un ombrello protettivo necessario per contrastare la minaccia posta dai missili a corto e medio raggio sparati dalla Striscia di Gaza e dalle milizie di Hezbollah e da quelli a lungo raggio di cui è in possesso l’Iran. L’Iron Dome è costituito da cupole di ferro che fanno parte di un sistema di difesa, sviluppato dall’industria israeliana Rafael Advanced Defense Systems (RAFAEL), in grado di intercettare razzi a corto raggio e a media velocità. Il sistema era stato pensato come misura difensiva per proteggere Israele dagli attacchi provenienti dalla Striscia di Gaza, dalla Siria, dal Libano e dalla penisola del Sinai. Arrow-3 è un sistema di difesa missilistico avanzato in grado di intercettare razzi a lungo raggio fuori dall’atmosfera terrestre. Il sistema era stato testato con successo il 18 febbraio ed è pronto per essere testato anche in Alaska nell’estate 2018. Il sistema anti-missile David Sling, anche noto con il nome la Fionda di Davide, è stato progettato per intercettare missili a medio raggio e missili da crociera, sparati da una distanza compresa tra 40 e 300 km.

Ogni anno, gli Stati Uniti forniscono 3,1 miliardi di dollari in aiuti militari, secondo quanto stabilito da un accordo firmato con Israele nel 2009. Il 14 settembre 2016, i due Paesi avevano siglato un nuovo patto, secondo il quale Washington avrebbe inviato 38 miliardi di dollari a Israele nel periodo di 10 anni, a partire dal 2019 e fino al 2028. Stando a quanto riferito dal quotidiano americano Washington Post, il budget di 705 milioni di dollari costituirebbe un’assegnazione separata rispetto a tale accordo.

Il 22 marzo, il presidente americano, Donald Trump, e il segretario per la Difesa, James Mattis, avevano firmato la nuova legge di bilancio, che finanzierà il governo per l’anno fiscale 2018, e prevedrà 700 miliardi di dollari da spendere nel settore della difesa, un aumento di più di 60 miliardi di dollari rispetto al 2017.

Sicurezza Internazionale quotidiano sulla politica internazionale.

Traduzione dall’inglese e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.