Siria: uccisi 16 bambini a Idlib

Pubblicato il 22 marzo 2018 alle 9:14 in Medio Oriente Siria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Almeno 16 bambini sono stati uccisi in un raid aereo che ha colpito un’area in cui si trovava una scuola nel governatorato di Idlib, situato nel territorio nord-occidentale della Siria, secondo quanto riferito dall’Osservatorio siriano per i diritti umani.

L’attacco, che è stato lanciato contro il villaggio di Katr Battikh nella serata di mercoledì 21 marzo, ha causato la morte di 20 civili, tra i quali 16 bambini, che stavano uscendo da scuola. Stando alle informazioni riportate dall’Osservatorio, il raid avrebbe colpito l’area vicino a una postazione di controllo di Hayyat Tahrir Al-Sham, un gruppo jihadista di ideologia salafita, affiliato ad Al-Qaeda e coinvolto nella guerra civile siriana. Al momento, non è ancora chiaro se il raid sia stato condotto dalle forze governative, fedeli al presidente siriano, Bashar Al-Assad, o dai loro alleati russi.

Si tratta della seconda volta che gli attacchi aerei colpiscono le scuole in una settimana. Nella serata di lunedì 19 marzo, un raid aveva colpito una scuola, situata nel villaggio di Arbin, nel territorio del Ghouta orientale, causando la morte di 15 bambini e di 2 donne, che s stavano nascondendo nel seminterrato dell’edificio per proteggersi dagli scontri. In questo caso, l’attacco sarebbe stato condotto da un jet da combattimento russo.

Oltre a combattere nel territorio del Ghouta orientale contro i ribelli, le truppe di Bashar Al-Assad, sostenute dai suoi alleati, sono impegnate anche nella riconquista del governatorato di Idlib, che si trova, per la maggior parte, sotto il controllo delle fazioni dell’opposizione. Le operazioni militari del presidente siriano si collocano nel contesto di una più ampia campagna, mirata a riprendere possesso dei territori dell’opposizione. Prima dell’inizio dell’offensiva, il territorio si trovava quasi completamente sotto il controllo dei ribelli, che lo governavano insieme al gruppo Hayat Tahrir Al-Sham (HTS), conosciuto anche con il nome di Al-Qaeda in Siria, un gruppo jihadista di ideologia salafita, affiliato ad Al-Qaeda e coinvolto nella guerra civile siriana. Inoltre, Idlib fa parte delle zone cuscinetto stabilite dal quarto round dei negoziati di Astana, che si è tenuto nella capitale del Kazakistan il 3 e il 4 maggio 2017, e ha costituito un riparo per i ribelli scacciati dalle forze del regime in altre zone della Siria.

Sicurezza Internazionale quotidiano sulla politica internazionale.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.