Cinque indiani uccisi in un bombardamento al confine con il Pakistan

Pubblicato il 20 marzo 2018 alle 6:10 in India Pakistan

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Cinque membri di una famiglia indiana sono stati uccisi e due sono stati feriti durante un bombardamento presso la Line of Actual Control al confine con il Pakistan, domenica 18 marzo. Una granata ha colpito l’abitazione della famiglia alle 7.45 della mattina presso il villaggio di Devta Dahr.

India e Pakistan continuano ad effettuare bombardamenti lungo il confine e nella regione contesa del Kashmir, nonostante la tregua stipulata nel 2003. Le tensioni sono recentemente aumentate a seguito di un attacco, condotto contro una caserma indiana nella regione del Kashmir, durante il quale hanno perso la vita sei soldati. Secondo le autorità indiane, tale attacco sarebbe stato effettuato da forze armate provenienti dal Pakistan.

Il territorio del Kashmir venne diviso tra i due Stati a partire dal 1947, data dell’indipendenza di entrambi dalla Gran Bretagna. Da allora la violenza è esplosa a seguito delle rivendicazioni dell’intero territorio da parte dei due Paesi. Il portavoce del ministro della Difesa indiano, colonnello Devender Anand, ha rimarcato la gravità del gesto compiuto domenica 18 marzo dalle forze pakistane. “Stanno prendendo di mira specificamente i civili”, ha sottolineato il colonnello Anand.

Questo attacco rischia di aumentare la tensione esistente tra i due Stati. Il governo indiano ha rimarcato in più occasioni la possibilità del superamento della Line of Actual Control con il Pakistan qualora la sicurezza dei suoi cittadini dovesse essere gravemente minacciata. “Se necessario alla protezione del nostro Paese, siamo pronti a garantire la sicurezza anche all’esterno dei nostri confini”, ha rimarcato il ministro degli Affari Interni indiano, Rajnath Singh.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Alice Barberis

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.