Cina: il rieletto presidente Xi inaugura una nuova era

Pubblicato il 19 marzo 2018 alle 19:05 in Asia Cina

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente della Repubblica Popolare Cinese, Xi Jinping, ha giurato sopra la Costituzione, sabato 17 marzo, dopo essere stato rieletto all’unanimità come presidente e come capo della commissione militare dal National People’s Congress. “Giuro solennemente fedeltà alla Costituzione della Repubblica Popolare Cinese. Prometto di salvaguardare l’autorità della Costituzione, di adempiere ai miei obblighi legali, di essere leale nei confronti del Paese, di essere onesto nello svolgimento del mio incarico, di accettare la supervisione del popolo e di lavorare per costruire una società prospera e armoniosa”, ha affermato il presidente Xi nel suo giuramento.

Il presidente Xi aveva assunto per la prima volta questo incarico cinque anni fa e aveva giurato che si sarebbe impegnato a portare avanti la causa del socialismo con caratteristiche cinesi, lottando per la “Great Rejuvenation” del Paese. Il 25 ottobre 2017, inoltre, era stato rieletto Segretario del Partito Comunista Cinese e il suo pensiero, noto come “ Xi Jinping Thought on Socialism with Chinese Characteristics for a New Era”, era stato inserito all’interno della Costituzione. La sua riconferma mostra, quindi, il grande apprezzamento sia del Partito sia della popolazione nei confronti del suo operato durante il primo mandato quinquennale.

L’economia cinese ha visto un’espansione significativa, pari a più di 82 trillioni di yuan, così come i consumi interni, che hanno raggiunto la quota rappresentativa del 58,8% della crescita economica cinese. Un trend positivo è stato registrato, inoltre, nell’ambito dei salari, delle condizioni di vita e della riduzione dell’inquinamento, secondo quanto riportato dalla rivista di Stato Xinhua.

La visione politica del presidente Xi si basa sul ruolo chiave del Partito Comunista Cinese, il quale deve rappresentare il garante per il corretto svolgimento dei compiti dello Stato nonché il supervisore ultimo dell’implementazione delle decisioni. Per consentirgli di adempiere correttamente al suo ruolo, il presidente Xi ha lanciato fin dal suo primo mandato una campagna anticorruzione che ha visto l’allontanamento di ben 1,5 milioni di funzionari nell’arco di un quinquennio.  Accanto al Partito, rimane il ruolo chiave della leadership del suo segretario generale. Per il presidente Xi una leadership forte e salda è la chiave del successo e della stabilità. Per questo, domenica 11 marzo, il National People’s Congress ha approvato l’eliminazione del limite al mandato presidenziale, proposta dal presidente Xi.

I nuovi obiettivi posti dal rieletto presidente Xi per il futuro quinquennio riguardano principalmente l’implementazione di numerose riforme, volte a rendere ancora più solida e florida l’economia del Paese e, di riflesso, la sua posizione a livello internazionale. Le istituzioni pubbliche, le imprese gestite dallo Stato, la protezione dei diritti di proprietà intellettuale, la tassazione e la sicurezza sociale rientrano tra i campi principali di riforma per la costruzione di un’economia ancora più moderna. “Il segretario generale ha detto che dobbiamo rendere l’innovazione la nostra nuova guida verso lo sviluppo ed io ritengo che si tratti di un’acuta osservazione”, ha sottolineato con entusiasmo il presidente dell’impresa Tencent, Pony Ma.

Il 2018 segna l’anniversario dei 200 anni dalla nascita di Karl Marx e di 170 anni dalla pubblicazione del “Manifesto del Partito Comunista”, rappresentando, quindi, una data importante nella storia della Cina comunista. Alla luce di questi anniversari, appare ancora più significativa la rielezione del presidente Xi e il conseguente rilancio di una nuova forma di socialismo in grado di inaugurare una nuova era nei rapporti della Cina con il resto del mondo.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Alice Barberis

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.