Dialogo segreto tra Corea del Nord ed Unione Europea

Pubblicato il 15 marzo 2018 alle 18:30 in Corea del Nord Europa

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Delegazione per le Relazioni con la penisola nordcoreana del Parlamento Europeo ha dichiarato, mercoledì 14 marzo, di aver condotto un negoziato segreto con la Corea del Nord nel corso degli ultimi tre anni con l’obiettivo di persuadere Pyongyang a porre fine al suo programma nucleare.

La Delegazione europea, guidata dall’eurodeputato britannico Nirj Deva, ha svolto 14 incontri con alti funzionari della Corea del Nord ed ha in progetto un prossimo incontro a Bruxelles. “Ho svolto gran parte del mio lavoro in segreto. Solamente ora, alla luce dell’annuncio nord coreano di aprire trattative dirette con gli Stati Uniti, ho deciso di rivelare gli sforzi compiuti dalla nostra Delegazione”, ha spiegato l’eurodeputato Deva.

I 14 incontri segreti si sono svolti sempre a Bruxelles e hanno permesso alle due parti di confrontarsi e di esprimere i propri timori in merito alla questione nucleare. Per l’Unione Europea il timore principale riguarda la possibilità di una escalation militare nella penisola coreana, mentre per la Corea del Nord la preoccupazione si concentra su quale tipo di futuro potrebbe attenderla nell’ipotesi di una denuclearizzazione.

“La nostra Delegazione si è sempre premurata di spiegare alla controparte nordcoreana che, nel caso della continuazione del programma missilistico e del programma nucleare, l’unica conclusione possibile sarebbe di tipo conflittuale”, ha precisato l’eurodeputato Deva.

Ciò che ha spinto i funzionari di Kim Jong Un ad incontrare la Delegazione europea è stata la decisione dell’Unione Europea di imporre pesanti sanzioni nei confronti della Corea del Nord. “Le sanzioni si sono rivelate particolarmente efficaci poiché hanno colpito non solo le élite ma anche gli abitanti più poveri”, ha aggiunto l’eurodeputato Deva.

Accanto agli incontri regolari con la Corea del Nord, la Delegazione del Parlamento Europeo ha dialogato con numerosi funzionari dei principali Paesi coinvolti nella questione, ovvero Corea del Sud, Stati Uniti e Giappone. “Il nostro obiettivo è sempre stato e continua ad essere la denuclearizzazione sicura della penisola”, ha sottolineato l’eurodeputato Deva.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Alice Barberis

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.