Paraguay: riprendono i negoziati Mercosur-UE

Pubblicato il 27 febbraio 2018 alle 6:09 in America Latina Paraguay

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Sono ripresi nei giorni scorsi ad Asunción, capitale del Paraguay, i negoziati tra l’Unione europea e il Mercosur (Mercato comune del Sud) per la firma di un trattato di libero commercio bloccato ormai da 19 anni.

I negoziatori si erano lasciati a gennaio senza progressi sui punti più caldi sul tavolo dei negoziati. Per quanto riguarda l’Unione europea, l’accesso al mercato continentali di prodotti industriali e agricoli, in particolare automobili, pezzi di ricambio e prodotti lattiero-caseari, che i bassi costi di produzione in Sud America rendono particolarmente competitivi. I paesi del Mercosur — Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay — puntano soprattutto a un’apertura dei mercati europei per le loro carni bovine, ma sono disposti a negoziare sui prodotti industriali.

Da questo nuovo round di trattative, che durerà sino al 2 marzo, il governo di Asunción, che si è assunto il compito di mediare tra Bruxelles e Montevideo, spera di ottenere almeno un accordo politico preliminare al documento economico vero e proprio

 L’inizio delle trattative tra UE e Mercosur per stipulare un accordo commerciale risale al 1999, ma si vide bruscamente interrotto dalla crisi che colpì l’Argentina tra il 2001 e il 2001. Il disaccordo sui debiti di Buenos Aires ha portato a una lunga interruzione totale del dialogo, dal 2004 al 2010. Dopo diversi incontri infruttuosi il negoziato vero e proprio è ripreso nel 2016 a seguito dell’ascesa al potere dei governi liberali di Temer e Macri in Brasile e Argentina.

A gennaio le trattative si erano arenate per le perplessità francesi sull’accordo in materia di carni bovine e di prodotti cerealicoli. Sia in Francia che in Italia allevatori ed agricoltori avevano protestato per timori di “invasione” di prodotti agropecuari argentini e in particolare brasiliani.

Per superare la crisi la negoziatrice dell’Uruguay Valeria Czukasi ha invitato le parti a “evitare gli scogli del passato e a lavorare con fantasia”.

Il negoziato è condotto da Luis Fernando Avalos per conto del Paraguay, presidente pro-tempore dell’organizzazione regionale sudamericana, e da Sandra Gallina, capo negoziatore della UE.

 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Traduzione dallo spagnolo e redazione a cura di Italo Cosentino 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.