Algeria: al via il tour africano di Erdogan

Pubblicato il 27 febbraio 2018 alle 18:24 in Algeria Turchia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, si è recato in visita di stato in Algeria per incontrare il suo omologo, Abdelaziz Bouteflika, e il primo ministro, Ahmed Ouyahia. Si tratta della prima tappa del tour che Erdogan sta realizzando in Africa, iniziato lunedì 26 febbraio e che si concluderà fra 5 giorni. Oltre all’Algeria, il presidente turco si recherà in Mauritania, Senegal e Mali.

Lunedì 26 febbraio, in occasione dell’incontro che si è tenuto ad Algeri, le due parti hanno firmato una serie di accordi per promuovere la collaborazione tra Turchia e Algeria in diversi settori, tra i quali la lotta al terrorismo e agli attivisti del gruppo FETO, un’organizzazione considerata terroristica da Ankara e presente in Algeria, e la cooperazione economica, politica e commerciale. Tra tali accordi vi sono anche un Memorandum d’Intesa riguardante la cooperazione tra l’Accademia diplomatica del Ministero degli Esteri turca e l’Istituto di diplomazia e relazioni internazionali del Ministero degli Esteri algerino, e un protocollo di cooperazione mirato a valorizzare il patrimonio culturale comune dei due Paesi.

Il tour africano era stato annunciato dalla Presidenza turca attraverso un comunicato ufficiale, emanato sabato 24 febbraio. La visita di stato in Algeria è stata la seconda di Erdogan in qualità di presidente dalla sua elezione. La prima era avvenuta il 19-20 novembre 2014. Nel dicembre 2017, il leader turco aveva già compiuto un viaggio in Africa, durante il quale aveva visitato il Sudan, il Ciad e la Tunisia.

Ankara e Algeri hanno importanti relazioni economiche. Nel 2016, le esportazioni turche in Algeria avevano raggiunto il valore di 1,7 miliardi di dollari, mentre le importazioni si erano aggirate intorno a 1,3 miliardi di dollari.

Sicurezza Internazionale quotidiano sulla politica internazionale.

Traduzione dall’arabo e dall’inglese e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.