Libia: 23 migranti morti in un incidente stradale a Bani Walid

Pubblicato il 15 febbraio 2018 alle 6:01 in Immigrazione Libia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Un camion con a bordo 150 migranti africani ha fatto un incidente nell’area di Bani Walid causando la morte di 23 persone, tra cui 2 bambini, e il ferimento di altre 80, mercoledì 14 febbraio. Il manager dell’ospedale di Bani Walid, Mohamed al-Mabrouk, ha riferito che il camion viaggiava a più di 80 km orari quando si è schiantato a sud della città libica. “Non abbiamo trovato l’autista, non c’è traccia di lui”, ha spiegato Mabrouk, aggiungendo che, quasi sicuramente, dovrebbe essere sopravvissuto. Tra le vittime sono stati contati cittadini somali ed eritrei. I medici temono che le vittime potrebbero salire a 25, in quando molti dei feriti si trovano in gravi condizioni. Secondo le prime ricostruzioni, il camion proveniva dal sud del Paese e stava conducendo i migranti presso un centro di detenzione coinvolto nel traffico di esseri umani.

Bani Walid è una località che si trova a sud di Tripoli, ed è conosciuta per essere un importante snodo per i traffici di esseri umani. I migranti vengono trasportati là in pessime condizioni, affrontando diversi viaggi pericolosi, per poi essere imbarcati sui gommoni alla volta dell’Europa.

Da quando il regime del dittatore Muammar Gheddafi è stato rovesciato nell’ottobre 2011, la Libia non è mai riuscita a compiere una transizione democratica. Attualmente, lo Stato è diviso in due governi: il primo a Tripoli, sotto l’influenza degli Stati Uniti e dell’Italia; il secondo a Tobruk, sotto l’influenza della Russia e dell’Egitto. I trafficanti di esseri umani, ormai da anni, stanno traendo vantaggio da questa situazione di instabilità politica ed economica, con il risultato che i migranti sono vittima di abusi continui, venendo catturati per poi essere costretti ai lavori forzati. 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.